Torna il maltempo al nord: allerta meteo in Veneto e in Friuli Venezia Giulia

Ancora maltempo al nord Italia, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso una allerta meteo a partire da stasera per Veneto e Friuli Venezia Giulia

Torna il maltempo sull'Italia: una perturbazione di origine atlantica interesserà da stasera le regioni settentrionali, con precipitazioni più intense sulle zone orientali.

Lo comunica il Dipartimento della Protezione Civile che ha emesso un avviso di allerta meteo che prevede, dalla notte di oggi, martedì 18 febbraio, precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale accompagnate da attività elettrica e forti raffiche di vento su Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per domani una criticità arancione per rischio idrogeologico in Friuli Venezia Giulia nord occidentale, mentre in criticità gialla sono indicate tutte le restanti Regioni interessate dal maltempo.

La Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia ha attivato, sulla base delle previsioni del Dipartimento, la fase di allerta meteo per "piogge anche intense, locali temporali, neve abbondante da 1400 m, in abbassamento" a cui si aggiunge il pericolo valanghe di grado 4-forte su una scala di 5. La Protezione Civile regionale sottolinea l'importanza di una "massima vigilanza sul territorio".

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto ha invece dichiarato lo Stato di attenzione per Rischio Idrogeologico su tutto il territorio regionale per precipitazioni diffuse, persistenti e consistenti. Nevicherà in prevalenza intorno a 1300-1600 m sulle Dolomiti e 1600-1800 m sulle Prealpi. "Visto lo stato di saturazione dei terreni è possibile che si inneschino fenomeni franosi sui versanti (anche di grosse dimensioni) pur con precipitazioni non abbondanti. In occasione di locali rovesci non si escludono sofferenze alla rete idraulica secondaria" scrive la regione nell'avviso di allerta meteo.


Redazione/sm