fonte Cai

Torna la giornata nazionale 'Sicuri sul Sentiero'

Domenica 16 giugno Club alpino italiano e Corpo nazionale soccorso alpino saranno in 13 regioni italiane per dare consigli sulla sicurezza

L'estate è arrivata, ma come comportarsi durante le passeggiate in montagna? Quali sono i comportamenti a rischio? Quali sentieri scegliere a seconda dell'età e delle capacità? Per rispondere a queste domande, il 16 giugno torna l'appuntamento con “Sicuri sul Sentiero”, la giornata di prevenzione degli incidenti tipici della stagione estiva organizzato dal Club alpino italiano (con le proprie Sezioni, Commissioni e Scuole) e dal Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico (Sezione nazionale del Sodalizio). Sono una quarantina gli eventiin programma ad oggi in 13 regioni. Quelle con il maggior numero di appuntamenti sono Toscana, Lombardia, Piemonte, Liguria e Calabria.

“Lo scopo principale dell’iniziativa è accrescere la consapevolezza dei rischi e dei limiti personali accettabili nella frequentazione dell’ambiente montano ed ipogeo“, afferma il responsabile dell’iniziativa Elio Guastalli. “Nella stagione estiva si concentra la maggioranza degli interventi di soccorso, molti dei quali mettono in evidenza la difficile percezione dei rischi soprattutto da parte di chi ha poca esperienza, anche su terreno facile”.

Persone in aumento, data la crescente diffusione dell’escursionismo. Guastalli evidenzia in particolare la casistica dei cercatori di funghi, che fa registrare innumerevoli incidenti, nella maggioranza dei casi per scivolata. “La libertà nel frequentare la montagna stimola la responsabilità, entrambe propedeutiche alla prevenzione“, conclude il responsabile della giornata.

L’edizione di quest’anno acquisisce un particolare significato, dopo la diffusione dei dati relativi agli interventi del Cnsas nel 2018: sono state 9554, infatti, le missioni di soccorso, numero mai raggiunto nella storia dell’associazione. Già il 2017 aveva fatto registrare cifre record, con 9059 interventi. Inoltre è sempre l’escursionismo, con il 40,4% delle chiamate al 112 o al 118, a essere in testa nella classifica relativa all’attività praticata al momento dell’incidente. E sono i mesi estivi quelli più intensi per le operazioni di soccorso: agosto (16,2%), luglio (14%) e settembre (11,3%).

Molte attività della giornata “Sicuri sul sentiero” saranno rivolte specificatamente a bambini e ragazzi, tra i destinatari più importanti per la diffusione di questo tipo di messaggi. E' il caso dell'evento organizzato in Friuli Venezia Giulia, dove i giovani potranno apprendere le regole di base della sicurezza sui terreni impervi ed alpini. L'appuntamento di domenica 16 giugno verrà condotto dalle stazioni di Udine -Gemona del Friuli e Moggio - Pontebba del Soccorso Alpino. Il programma prevede una escursione di un paio di ore in salita - al netto di soste, racconti e divertimenti che non mancheranno - lungo una piacevole passeggiata sul sentiero che dalla località Cuel di Forchia (884m) porta alla Malga di Monte Cuar (1219 m). Il ritrovo è previsto per le 8.30 in località Cuel di Forchia in comune di Trasaghis (salendo da Avasinis). Alle 9 avrà luogo la composizione dei gruppi e la partenza per l’escursione. Alle 14 si comincerà il rientro a Cuel di Forchia. Per iscriversi c'è tempo fino al 14 giugno scrivendo a gemona@cnsas-fvg.it oppure telefonando ai numeri (CNSAS Gemona 3355965615; Capo Stazione 3475727143; Vice Capo Stazione 347 1192204).

In Piemonte invece Cai e Cnsas saranno impegnati in varie località:

Appuntamento alle 9 di domenica ad Oropa (BI) alla partenza della via “Nito Staich”. Qui i tecnici del cnsas saranno presenti con un presidio alla base della ferrata per fare attività di informazione e sensibilizzazione rivolte ai frequentatori del percorso attrezzato. Per informazioni: Claudio Negro 3483579664.

A Chiusa Pesio (CN), Presso il Pian delle Gorre, i sanitari e i tecnici del Soccorso Alpino, saranno presenti per fornire consigli relativi ai più frequenti traumi in montagna e ai problemi causati da colpiti calore/ipotermia, dolore toracico, mal di montagna e morso di insetti o vipera. Per informazioni: Costanzo Nallino 3489991397.

A Zornasco (VB), sabato 15 giugno e domenica 16, presso la palestrina di roccia di Malesco, la X Delegazione Ossolana aderirà alla fiera di montagna "Zurnask in aut" organizzata da numerose associazioni del territorio. Per l'occasione sarà allestita una teleferica su cui potrà cimentarsi il pubblico e verranno organizzate attività dimostrative di operazioni di soccorso e incontri sulla prevenzione. Per informazioni: Davide Allesina 3280046207

Infine a Cantalupo Ligure (AL), dalle 9 alle 17 di domenica, in località Val Borbera, Piani di San Lorenzo, sarà organizzato un punto divulgativo e informativo sulla sicurezza nell'attività escursionistica oltre a una simulazione di ricerca e recupero di persona dispersa con unità cinofila e utilizzo di GPS, cartografia digitale e sistemi di geolocalizzazione. L'appuntamento è realizzato dalla Delegazione di Alessandria del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria. Per informazioni: Maurizio Depetris 3398125134

“Sicuri sul Sentiero” fa parte del progetto di CAI e CNSAS “Sicuri in Montagna”, un laboratorio permanente per far conoscere meglio e apprezzare l’ambiente montano frequentandolo in ragionevole sicurezza. Per il dettaglio degli eventi e gli ultimi aggiornamenti: www.sicurinmontagna.it

Red/cb

(Fonte: CAI)