Il sindaco di Savona Federico Berruti

Trent'anni con voi
Le parole del sindaco Berruti

L'intervento del primo cittadino di Savona che ha aperto i lavori della seconda giornata della manifestazione dedicata all'attività delle locali associazioni di antincendio

È intervenuto questa mattina, per portare un saluto dell'amministrazione e per ringraziare personalmente tutti i volontari AIB, il primo cittadino di Savona Federico Berruti.

Berruti ha sottolineato come lo spirito di questo associanismo nasca fondamentalmente da una paura collettiva, quella degli incendi, e come da questa paura sia nato un modo colletivo di affrontarla.

"La paura è la cifra che caratterizza i tempi che viviamo. Ansia, incertezza, eventi naturali catastrofici, disagi sociali ed economici
: la paura attanaglia la nostra società. Riflettevo che è una scelta politica il modo di confronatrsi con essa. La si può negare, esorcizzare, condire con dell'ottimismo retorico, oppure strumentarizzarla, per additare il colpevole o per suscitare rabbia. C'è poi un modo diverso, alternativo, di confronto con le nostra paure, che ci permette di afforntarle in modo razionale, studiando i problemi, cercando di prevenire i rischi e di ridurne le relative conseguenze. Questa ultima modalità di confronto con la paura ci permette di capire che nessuno ce la fa può fare solo, che dobbiamo collaborare mettendoci insieme, domando ognuno qualcosa.
Quello che voi rappresentate e fate è fondamentale per la tutela del nostro territorio e per la nostra popolazione, ma possiede anche un alto valore simbolico di ricostruzione civile. Un esempio per il nostro Paese per dimostrare che i problemi possono essere superati in questo modo, stando insieme, aiutandoci e affrontando la realtà con razionalità e valori chiari.

Noi siamo orgogliosi come amministraizone comunale che Savona sia protetta da questo sistema che voi rappresentate, che si avvale di tecnologie sempre più avanzaete, ma si basa sul volontariato, sulla solidarietà tra generazione. Come amministrazione in questi anni abbiamo fatto qualcosa per sostenervi, ma vorremmo fare ancora di più. Per noi è fondamentale essere con voi, esserlo in modo disponibile, cercando di offrirvi strumenti in più."

(redazione)