Trovato senza vita il francese disperso in Sardegna

L'uomo da sabato non aveva più dato notizie di se. La moglie e i colleghi hanno allertato le forze dell'ordine: mercoledì pomeriggio la salma è stata trovata nei boschi di Nuoro

Olivier Pesqueux, il cittadino francese scomparso da qualche giorno in Sardegna, è stato trovato senza vita dai tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico. La salma è stata individuata mercoledì nel territorio montuoso fra Su Gorropu e Tiscali. Una zona frequentata spesso da escursionisti, meta di alcune fra le più belle camminate della Sardegna.
Sarebbe stata proprio una caduta o un malore durante il trekking in solitaria la causa della morte dell'uomo, che era arrivato da qualche giorno sull'isola per motivi di lavoro. Tecnico informatico, era un dipendente della multinazionale Beton, per la quale aveva l'incarico di sincronizzare i sistemi delle filiali isolane con quelli della sede generale.
Sabato sera e poi domenica la moglie l'ha provato a chiamare al telefono più volte dalla Francia, senza ottenere risposta. Quando lunedì mattina lo ha cercato anche al lavoro, presso il centralino della filiale di Oristano, i colleghi hanno riferito che Olivier non era stato visto neppure lì.
Sono immediatamente iniziate le ricerche: la polizia ha trovato nella camera di albergo alcune mappe topografiche, sulle quali il francese aveva segnato in matita ampie zone da visitare nel tempo libero. Un controllo incrociato con gli ultimi dati sulla posizione del cellulare ha permesso alla prefettura di Oristano di concentrare le ricerche nella zona di Tiscali. Martedì era stata individuata anche l'auto del francese, nella vicina Valle Oddoene.
E' stato allertato il Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico, che ha coordinato le operazioni di ricerca nell'ambiente montano, che hanno coinvolto anche i Vigili del Fuoco e la Protezione Civile di Dorgali. Un cane molecolare del Soccorso Alpino ha indicato il sentiero percorso dall'uomo, permettendo di restringere il campo di ricerca. Alcuni elicotteri dell'aeronautica militare, della polizia e dell'esercito hanno trasportato in quota gli operatori: 18 uomini del CNSAS, a cui se ne sono aggiunti altri 5 nel pomeriggio di mercoledì. La salma del 51 enne è stata identificata in un dirupo dopo diverse ore di ricerca in località Doloverre Valle di Surtana.


red/wm