fonte foto: Cnsas lombardo

Un elicottero precipita al confine con la Svizzera: un morto e due feriti

Era partito nella mattinata di sabato dall'aeroporto di Lugano Agno, ma nel primo pomeriggio il pilota aveva lanciato l'allarme: il mezzo è precipitato in una zona impervia, sul Monte Minisfreddo, tra nebbia e nuvole basse. Tre le persone a bordo, una donna (che è deceduta) e due uomini che sono gravemente feriti

L'elicottero AW109 era partito dall'aeroporto di Lugano Agno, sabato, in una giornata caratterizzata da scarsa visibilità. Nel primo pomeriggio il pilota (che era a bordo insieme a un imprenditore svizzero e a una donna di nazionalità italiana) ha lanciato l'allarme, poi i collegamenti si sono interrotti. Il velivolo è precipitato nella zona boschiva del Monte Minisfreddo, in località Passo del Vescovo, tra Bisuschio e Arcisate, nella provincia di Varese.

Immediatamente sono partite le squadre di soccorso: sul posto sono arrivate una quarantina di persone, tra soccorritori del 118, Vigili del fuoco, squadre del Soccorso Alpino (Sasl) e Protezione Civile, oltre alla polizia locale di Bisuschio, e ai Carabinieri. La zona è stata sorvolata dagli elicotteri, mentre i volontari del Cnsas cercavano di raggiungere il luogo dell'impatto via terra, ostacolati dalla zona impervia, sul monte Minisfreddo, a quota 800 metri, sotto a un costone roccioso sul versante affacciato verso Bisuschio. I soccorritori Cnsas provenivano dalle Stazioni di Varese, Lario Occidentale, Triangolo Lariano, Lecco.

I passeggeri dell’elicottero sono stati individuati poco dopo le 18 di sabato in località Passo del Vescovo, recuperati attorno alle 19 da un elicottero della Rega, dopo essere stati raggiunti via terra dagli uomini del soccorso alpino. I feriti sono stati poi trasportati in ospedale, uno a Lugano e l’altro a Varese, coscienti nonostante le gravi ferite riportate. Il corpo della donna deceduta è stato trasportato fino al campo base da un mezzo dei Vigili del fuoco.

Ancora ignote le cause dell’incidente: non è ancora chiaro, infatti, se si sia trattato di un guasto del velivolo o di un errore tecnico.

red/lg