Valanga staccatasi sul monte Baldo. Forte rischio sulle Alpi

Forte rischio valanghe su tutto l'arco alpino: attenzione e prudenza sono necessarie, è facile che si stacchino slavine anche spontaneamente. Sul monte Baldo si è staccata oggi una valanga di 70 metri

Le squadre del Soccorso alpino di Verona stanno intervenendo sul monte Baldo per bonificare una valanga caduta oggi con un fronte di circa settanta metri. La slavina si è staccata in un canale del Cavallo di Novezza e fortunatamente sembra che non siano rimaste coinvolte persone. Sul posto si è portato anche l'elicottero di Trento con un unità cinofila da valanga per tutte le verifiche del caso.

La recente ondata di maltempo ha fatto salire il livello di rischio valanghe a forte in molte aree dell'arco alpino. E' quindi facile che si stacchino valanghe spontaneamente di media grandezza o anche grandi valanghe, come quella sul monte Baldo di oggi. E' fondamentale essere prudenti e non avventurarsi in situazioni non sicure. Non bisogna inoltre fare fuori pista o oltrepassare i divieti. Quando il rischio è così forte è meglio rimandare un'escursione o una sciata in luoghi non battuti: anche gli esperti possono sbagliarsi a valutare erroneamente le condizioni del manto nevoso.

Il rischio "forte" corrisponde al grado 4 su una scala di 5 e sottolinea che lo strato di neve è debolmente consolidato sulla maggior parte dei pendii ripidi. Il distacco di slavine è dunque probabile già con debole sovraccarico - anche un singolo sciatore o un escursionista senza racchette - su molti pendii ripidi. In alcune situazioni sono da aspettarsi molte valanghe spontanee di media grandezza, e talvolta anche grandi valanghe.

Il rischio oggi è 4 sulle Alpi del Friuli Venezia Giulia, del Trentino, del Veneto, della Lombardia del Sud Piemonte e sulle Alpi liguri al confine tra Liguria e Piemonte. Sulle Alpi dell'Alto Adige, del Nord Piemonte e della Valle d'Aosta il grado di rischio valanga è 3-marcato. Anche il grado 3 mostra un alto rischio di distacco di valanga con debole sovraccarico. E' fondamentale anche in questo caso essere molto prudenti e fare attenzione.


Redazione/sm