Veneto Alluvione 2010: Zaia
torna ad essere Commissario

Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, tornerà ad essere il Commissario delegato per l'emergenza alluvione 2010 e dichiara che il rischio idrogeologico diventerà un tema organico nella programmazione regionale

Dall' 1 dicembre il presidente della Regione Veneto Luca Zaia tornerà ad essere il commissario delegato per il superamento dell'emergenza derivante dall'alluvione che ha colpito il Veneto tra il 31 ottobre e il 2 novembre 2010. Ne dà notizia la Giunta regionale del Veneto dopo che Zaia stesso lo ha confermato ieri pomeriggio. Il presidente del Veneto succede al Prefetto di Verona Perla Stancari  che manterrà l'incarico fino al 30 novembre 2012.

Con l'occasione Zaia ha sottolineato che il rischio idrogeologico diventerà un tema organico nella programmazione regionale e che l'impegno della Regione Veneto per far fronte alle conseguenze dell'alluvione è stato costante.

"Stando alle risultanze infatti - ha dichiarato Zaia - il quadro che riguarda gli eventi alluvionali del 2010 ha una 'cubatura' complessiva di 376 milioni e 994 mila euro. A difesa del territorio sono stati realizzati 812 interventi, iniziati e finiti in meno di un anno, per una spesa di 137 milioni di euro. Di questi interventi, 270 si configurano come grandi opere. Restano da realizzare le casse di espansione ma oltre alle risorse da reperire, bisogna fare i conti anche con la burocrazia che ha i suoi tempi". "Ho una squadra che sta lavorando bene - ha aggiunto il Govenratore  - ma le gare si devono fare e anche gli espropri hanno le loro procedure. In questo la legge purtroppo non ci consente tempi commissariali".




red/pc