Verona, SaMoTer: incontro su macchine e tecnologie per contesti ambientali a rischio

Un convegno, il 22 febbraio a SaMoTer Verona, sul contributo che macchine e tecnologie possono portare agli operatori che intervengono in contesti ambientali a rischio. Verranno inoltre presentate le potenzialità e le prospettive per l'utilizzo delle cosiddette 'macchine autonome' nella difesa del patrimonio ambientale. Interverranno rappresentanti della regione Veneto e del Dipartimento della Protezione Civile

Nell'ambito della 30ª edizione di SaMoTer - Salone Internazionale delle Macchine Movimento Terra da Cantiere e per l'Edilizia  si svolgerà, mercoledì 22 febbraio ore 14.30-16.30, un convegno a titolo "Le soluzioni per l'emergenza ambientale, il dissesto idrogeologico e la tutela del territorio - Gli interventi in contesti ambientali a rischio e il contributo di macchine e tecnologie per costruzioni".
"Il convegno - spiegano gli organizzatori -  si pone come obiettivo l'approfondimento delle riflessioni sullo stato delle emergenze ambientali in Italia. Verrà analizzato in particolare il contributo che macchine e tecnologie possono portare agli operatori che intervengono in contesti ambientali a rischio e illustrate le potenzialità e le prospettive per l'utilizzo delle cosiddette 'macchine autonome' nella difesa del patrimonio ambientale.
Interverranno rappresentanti delle istituzioni, dei centri di ricerca, degli ingegneri, dell'esercito e dei VVF.
Le conclusioni saranno affidare a Roberto Oreficini Rosi, Direttore Ufficio Rischi Idrogeologici e Antropici del Dipartimento Protezione Civile.
I partecipanti al Convegno avranno diritto ad un biglietto di ingresso gratuito a SaMoTer - Veronafiere che si tiene dal 22 al 25 febbraio 2017
.

red/pc

Questo il programma:

"Le soluzioni per l'emergenza ambientale, il dissesto idrogeologico e la tutela del territorio"
Gli interventi in contesti ambientali a rischio e il contributo di macchine e tecnologie per costruzioni
Mercoledì 22 febbraio - 14.30-16.30
Padiglione 7, Area Forum SaMoTer


Saluti e Apertura lavori:
• Le azioni della Regione del Veneto per prevenire il dissesto idrogeologico:
Gianpaolo Bottacin
, Assessore all'Ambiente e Protezione Civile - Regione Veneto

Lo stato attuale del dissesto idrogeologico nel territorio italiano:
Fausto Guzzetti
, Direttore IRPI - Istituto per la Prevenzione dei Rischi Idrogeologici, C.N.R.

Gli interventi a seguito di eventi calamitosi: macchine e attrezzature utilizzate:

- Stefano Di Fulio, Colonnello dell'Arma del Genio dell'Esercito Italiano

- Gian Pietro Napol, Presidente FOIV - Federazione Ordini Ingegneri del Veneto

- Fabio Dattilo, Direttore Interregionale Vigili del Fuoco del Veneto e Trentino Alto Adige

Le macchine autonome: ultime frontiere tecnologiche per la difesa del patrimonio ambientale:
Massimiliano Ruggeri, IMAMOTER - Istituto per le Macchine Agricole e Movimento Terra, C.N.R.


Conclusioni:
Roberto Oreficini Rosi, Direttore Ufficio Rischi Idrogeologici e Antropici, Dipartimento Protezione Civile