albegna crollo ponte (foto: Julienews)

Voragine nel ponte, muoiono
tre operai Enel a Manciano

Perdono la vita due uomini e una donna. Allagamenti e crolli in Maremma, danneggiate centinaia di case e aziende. Strade chiuse e collegamenti interrotti

Sono morti intrappolati nella loro auto, inghiottiti da una voragine aperta dal maltempo. Tre operai dell'Enel hanno perso la vita nel comune di Manciano, in provincia di Grosseto. La tragedia è avvenuta nella tarda serata di ieri, lunedì 12 ottobre, mentre la 'Punto' bianca con le insegne della società elettrica stava percorrendo il ponte sull'Albegna, nella frazione di Marsiliana. Secondo le prime ricostruzioni parte del fondo stradale avrebbe ceduto improvvisamente, inghiottendo l'auto. Non c'è stato nulla da fare per le persone a bordo. Le vittime sono due uomini e una donna. I vigili del fuoco sono riusciti a recuperare le salme nella tarda mattinata, con estrema difficoltà. "Non erano dei tecnici del posto", ha detto Marco Galli, il sindaco di Manciano, contattato telefonicamente. "Sembra fossero delle persone di Larderello, mandate dalla sede centrale dell'Enel di Roma per un corso di aggiornamento. Ma per ora non abbiamo altre notizie".

"La situazione è disastrosa - ha proseguito il primo cittadino di Manciano -. Siamo soli nel fronteggiare l'emergenza, ieri l'acqua ha raggiunto gli 80 centimetri di altezza nelle case. Siamo uno dei più grandi comuni d'Italia, un territorio di 37mila etttari. Gran parte dei nostri 7800 abitanti è in ginocchio. In questo momento sto facendo un giro di ricognizione per le campagne, è terribile. Ci sono aziende che hanno perso tutto, l'acqua si è portata via 120 vacche maremmane in una sola stalla. Ci sono animali morti ovunque, pecore, buoi, cani. Le case sono senza energia elettrica. Ci serve assolutamente una mano, serve l'intervento della Protezione Civile, per ora siamo soli".

Con il decesso degli operai dell'Enel nel grossetano il numero dei morti in Toscana sale a quattro. Ieri, un uomo di 73 aveva perso la vita travolto dall'acqua con la sua auto. Restano invece gravi le condizioni della la donna di 73 anni travolta da un'ondata d'acqua mentre si trovava in auto ad Orbetello.
Grave la situazione delle strade. Sono decine le provinciali sbarrate. Chiusa anche l'autostrada A1 in alcuni tratti, sospesa la circolazione ferroviaria fra Grosseto e Orbetello.



Walter Milan