Weekend da bollino nero,
la Protezione civile in campo
per limitare i disagi

Sull'A3 Salerno-Reggio Calabria dispiegate forze per assicurare presidi nell'intero arco della giornata

Secondo weekend di grandi partenze, scatta il piano operativo per limitare i disagi. Nonostante un'ottima distribuzione delle partenze da parte degli utenti, che hanno evitato di concentrarsi in un unico weekend, L'Anas per domani e dopodomani prevede traffico molto intenso sull'intera rete stradale e autostradale italiana, in particolare verso i valichi di frontiera e le localita' balneari. ''Il traffico - ha affermato il presidente dell'Anas Pietro Ciucci - fino a questo momento e' rimasto in linea con l'anno scorso, ma a differenza del passato non si e' concentrato tutto nel primo sabato di agosto.". In ogni caso la previsione parla di bollino nero a partire da domani, sabato 7 agosto.

Piano operativo per la A3. Per l'autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria l'Anas ha previsto un piano specifico di intervento e di gestione, in collaborazione con la Polizia stradale, la Protezione civile e tutte le Forze dell'Ordine competenti per territorio per assicurare presidi nell'intero arco della giornata, sia di assistenza agli utenti che di gestione del traffico nei punti piu' critici. In particolare vengono impiegati 330 addetti, 85 mezzi operativi, 20 presidi per gli interventi di assistenza agli utenti, lungo il percorso, 9 nuclei di manutenzione, lungo l'asse autostradale, in grado di intervenire in tempo reale, 3 postazioni di Infopoint che saranno attive tutti i weekend e nelle giornate da bollino rosso/nero, ubicati aree di servizio di Sala Consilina Ovest, Cosenza Ovest e Lamezia Ovest.

Inoltre, sono stati predisposti alcuni percorsi alternativi, che saranno eventualmente utilizzati per il tempo strettamente necessario. Comunque, nei tratti interessati dai lavori, il traffico potra' anche essere disposto su 2 corsie nella direzione dell'esodo e il traffico in senso opposto deviato sul percorso alternativo, con la possibilita' in caso di necessita' di indirizzare provvisoriamente i mezzi pesanti verso apposite aree di sosta.


(red)