Unità cinofila (foto: ilgiornaledellaprotezionecivile.it)

Yara, le ricerche e i volontari:
"L'impegno non va denigrato"

Romano La Russa, assessore alla Protezione Civile della Regione Lombardia, commenta la notizia del ritrovamento di Yara Gambirasio sottolineando l'instancabile impegno dei volontari che hanno preso parte alle ricerche

"Che nessuno osi mettere in dubbio il lavoro svolto volontariamente da centinaia di uomini che con grande spirito di sacrificio, con abnegazione, mettendo spesso da parte gli affetti familiari, si sono prodigati fino all'inverosimile". Lo ha dichiarato Romano La Russa, assessore alla Protezione Civile, Polizia Locale e Sicurezza della Regione Lombardia, commentando la notizia del ritrovamento del corpo di Yara Gambirasio e rispondendo così a chi parla di ricerche poco approfondite in quella zona da parte dei volontari della protezione civile.

"L'instancabile impegno sotto la pioggia e la neve, con temperature sotto lo zero e in zone spesso impervie non può essere sottovalutato o peggio denigrato" - ha continuato La Russa - "pur ricordando che l'uomo e le sue azioni sono sempre perfettibili".

"Il dolore e lo sgomento dei familiari è il dolore delle centinaia di volontari della Protezione Civile che quotidianamente, per tre mesi, hanno setacciato strade, campi, sterrati, boschi e fiumi" - ha aggiunto l'assessore, ringraziando i "numerosi gruppi di volontari provenienti da ogni parte della Lombardia, ognuno con il suo bagaglio di competenze ed esperienza".



Elisabetta Bosi