Unità cinofila (foto: ilgiornaledellaprotezionecivile.it)

Yara,polemiche sulle ricerche
Volontari in silenzio stampa

Questa mattina in questura a Bergamo si è svolto un incontro tra le Forze dell'Ordine e i responsabili della Protezione Civile

Non si placano le polemiche riguardo allo svolgimento delle ricerche del corpo di Yara. Mentre l'autopsia cercherà di fare luce sui dubbi sorti negli ultimi giorni, questa mattina in questura a Bergamo si è svolto un incontro tra le Forze dell'Ordine e i responsabili della Protezione Civile. E intanto ai volontari che per tre mesi si sono impegnati per cercare Yara è stato imposto il silenzio stampa.

Si cerca di ricostruire mappature, percorsi, uomini e unità cinofile che hanno battuto quell'area, per rispondere alle domande che tutti si fanno. Il corpo è sempre stato lì? Com'è stato possibile non vederlo? Le ricerche sono state svolte in modo poco approfondito? Qualcuno ha cercato di depistarle? Dai dubbi alle polemiche il passo è breve, soprattutto quando i media parlano di "ricerche marginali" in quella zona di Chignolo d'Isola. I volontari però non ci stanno: "Non è giusto che vengano dette queste cose" - ha dichiarato uno di loro - "Non si può giocare allo scaricabarile proprio con noi".

 

Elisabetta Bosi