A Palermo il 4 dicembre radioamatori e protezione civile alla "Fiera del libero scambio"

Due iniziative all'interno di una unica manifestazione: domenica 4 dicembre a Palermo si terrà la "9^ edizione della Fiera del Libero Scambio" dedicata al mondo dei radioamatori e di protezione civile. Il programma prevede dimostrazioni pratiche (montaggio cucina da campo, di una tenda per l'accoglienza, pratiche di radiocomunicazioni ecc) e un "mini" convegno sui rischi naturali

Saranno i radioamatori ad "aprire" virtualmente, domenica 4 dicembre ai Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo i cancelli della "9^ edizione della Fiera del Libero Scambio"dedicata al mondo radiantistico e di protezione civile.
La manifestazione unisce at
tività amatoriali e di pubblica utilità e coinvolge realtà associazionistiche del volontariato sociale e di protezione civile; in pratica due iniziative all'interno di una stessa manifestazione.
A
ppassionati della sperimentazione e delle radiocomunicazioni si incontreranno in quello che ormai in città è diventato un appuntamento fisso, organizzato dall'associazione E.R.A. - European Radioamateurs Association di Palermo, per condividere esperienze ed attrezzature di quello che - visto come un semplice passatempo - ha anche impieghi di grande importanza in ambito di protezione civile ed emergenza.

La giornata prevede lo svolgimento di attività proprie di protezione civile:  con la supervisione dell'associazione A.O.P.C.S. "Attività Operativa di Protezione Civile e Sociale" di Palermo ed a cura dell'associazione prociv "Magna Vis", verranno effettuate alcune dimostrazioni pratiche quali ad esempio il montaggio di una cucina da campo, di una tenda adatta all'accoglienza di sfollati e pratiche di radiocomunicazioni gestite da E.R.A. Palermo.
La manifestazione proseguirà con ulteriori appuntamenti tra cui un "mini" convegno sulle "buone pratiche per la prevenzione di incidenti legati ai rischi naturali": si parlerà di terremoto, allagamenti ed inondazioni e di come evitare o limitare i danni qualora si manifestino.
L'iniziativa si concluderà con la presentazione di uno dei due defibrillatori acquistati con il generose contributo delle tante persone che hanno partecipato alle cene solidali organizzate dalle associazioni E.R.A. Palermo ed A.O.P.C.S. La manifestazione prevede anche la presenza di stand ed attività ricreative.

red/pc