Bergamo: sabato torna ''Fiumi sicuri'' con 13 cantieri

La Provincia di Bergamo ha organizzato per questo sabato "Fiumi sicuri", giornata dedicata alla pulizia degli alvei fluviali e alla prevenzione del dissesto idrogeologico

Questo sabato nella provincia di Bergamo 500 volontari di protezione civile saranno impegnati nella pulizia e ripristino dei corsi d'acqua del territorio con l'operazione "Fiumi sicuri", giornata dedicata alla prevenzione del dissesto idrogeologico.

Sono 13 i cantieri individuati dal servizio Protezione civile della Provincia di Bergamo, congiuntamente a Regione Lombardia - Sede territoriale di Bergamo e ai Comuni e le Comunità montane bergamasche, in seguito a vari sopralluoghi. La scelta è caduta su comuni che finora non avevano mai ospitato l'operazione:
1. BARIANO, Fiume Serio
2. CALUSCO D'ADDA, Torrente Grandone
3. CHIUDUNO (presenza di scolaresche), Torrente Tirna e Torrente Gambone
4. CISANO BERGAMASCO (presenza di scolaresche), Torrente Sonna, Vallone - Valle Marzia
5. MONTELLO, Torrente Zerra (detto roggia Borgogna)
6. MOZZANICA, Fiume Serio
7. OLTRE IL COLLE, Affluenti Torrente Parina
8. ORNICA, Torrente Ornica - Valle Chissurro
9. PRESEZZO, Torrente Lesina.

Si lavorerà dalle 7 del mattino fino alle ore 12.30 indicativamente. I cantieri verranno coordinati direttamente dai Comuni i quali saranno rimborsati direttamente dalla Provincia con circa 8mila euro. Novità di quest'anno è la collaborazione con il Consorzio di Bonifica della Pianura Bergamasca, che metterà a disposizione 9 mezzi per i cantieri di Calusco d'Adda, Presezzo, Montello e Chiuduno (tra cui trattori con ragno, escavatori, autocarro con cestello, semovente con ragno ecc.). Ciò comporterà un risparmio di circa 2mila euro che potranno essere utilizzati per altri cantieri. Inoltre la Provincia rimborserà all'Associazione nazionale alpini le spese sostenute per gli oltre 300 alpini di protezione civile impegnati nei cantieri.

I volontari nei cantieri interverranno per permettere il regolare deflusso delle acque attraverso:
- taglio di essenze arboree seccaginose, schiantate e malformate o sviluppate in modo da rappresentare un ostacolo;
- pulizia del soprassuolo da essenze arbustive infestanti, rifiuti e altro materiale abbandonato in alveo;
- ripulitura di manufatti quali cunettoni, tombotti, briglie ecc.

Il supporto sanitario sarà garantito da associazioni del settore, con il coordinamento del servizio di emergenza del 118.

Le Organizzazioni di volontariato coinvolte sono:
· A.N.A. Associazione Nazionale Alpini Sezione di Bergamo
· Gruppo Comunale di Castel Rozzone
· Gruppo Comunale di Cologno al Serio
· Gruppo Comunale di Misano
· Gruppo Comunale di Pontirolo
· GAL Caprino BG
· Gruppo Intercomunale Bergamo Sud
· Gruppo Intercomunale AIB Valle Brembana
· inoltre l'Associazione Radioamatori Italiana garantirà i collegamenti con tutti i cantieri presenti nei comuni coinvolti, verificando le comunicazioni radio anche con Regione Lombardia.

"Fiumi sicuri riveste da sempre grande importanza per il nostro territorio, non solo per la fattiva pulizia dei corsi d'acqua, ma anche per la sensibilizzazione sulla tematica della prevenzione del rischio idrogeologico. Sensibilizzazione rivolta anche agli studenti che prenderanno direttamente visione dei cantieri di Chiuduno e Cisano Bergamasco" ha detto il consigliere delegato provinciale alla Protezione civile Mauro Bonomelli. I ragazzi che seguiranno i lavori quale momento formativo di presentazione della giornata sono 140: per metà dell'Istituto Comprensivo di Chiuduno e per l'altra metà dell'Istituto Comprensivo di Cisano Bergamasco.

"Un grazie va ai volontari che si adopereranno per i vari cantieri: senza di loro questa manifestazione non sarebbe possibile. Un grazie all'ANA Bergamo che ci accompagna sempre, anche in questo momento difficile, dove servono volontariato e valori veri. Un grazie - conclude Bonomelli - anche al settore protezione civile della provincia di Bergamo e allo STER Bergamo per il lavoro svolto in poco tempo affinché tutti i cantieri fossero valutati e strutturati adeguatamente".

Redazione/sm

(fonte: Provincia di Bergamo)