Immagine dell'esercitazione. Foto Ufficio Stampa CNSAS Calabria

Calabria, esercitazione elicotteri CNSAS

Scopo della giornata il miglioramento delle tecniche e dello standard di sicurezza in caso di soccorso in montagna

Martedì 25 maggio, sul Lago Arvo a Lorica, in località Lorichella, si è svolta un'esercitazione di volo aereo a portellone aperto, con operazioni di imbarco e sbarco a motore acceso, delle squadre di Volontari del CNSAS - Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico - delle Stazioni Alpine di Sila e Catanzaro. Per l'esercitazione è stato utilizzato l'elicottero AB 212 del II Reggimento AVES, reparto SIRIO dell'Esercito Italiano di Lametia Terme.

Prima dell'esercitazione si è svolto un briefing tra i Volontari del Soccorso Alpino, il Delegato regionale Luca Franzese e i due responsabili di stazione Antonio Aquino (Sila) e Salvatore Folinazzo (Catanzaro). Lo scopo della giornata di addestramento era il miglioramento delle tecniche e dello standard di sicurezza in caso di intervento di soccorso in montagna congiunto tra il Soccorso Alpino e l'Esercito Italiano. I Volontari hanno così avuto la possibilità di approfondire nozioni sulla comprensione del luogo su cui far atterrare l'elicottero, la conoscenza e l'applicazione delle convenzioni per far atterrare un elicottero, le operazioni di sicurezza per garantire l'incolumità di tutti all'avvicinamento ai mezzi aerei e le procedure di imbarco e sbarco di uomini, materiale, barella e ferito.

Il Comandante dell'equipaggio dell'AB 212 Amedeo Rulli ha apprezzato l'organizzazione e la preparazione dei Volontari del CNSAS, affermando che vengono effettuate molte esercitazioni con diverse organizzazioni "e non sempre abbiamo trovato questa preparazione".

(red - eb)