Fonte facebook cnsas Trentino

Cnsas Trentino, recuperato il maestro morto per una caduta

Ieri pomeriggio, 17 maggio il recupero della salma del maestro precipitato in un burrone, recuperato di notte con l'elicottero un altro escursionista disperso

Gran lavoro per i soccorritori sulle montagne del Trentino. L'intervento più complicato è stato quello nel tardo pomeriggio di ieri quando è stata recuperata la salma di un escursionista di 57 anni di Sella Giudicarie precipitato in un canalone. Giovanni Amistadi, maestro di scuola elementare, ha perso la vita cadendo per circa 150 metri mentre stava percorrendo un sentiero nei pressi di malga Giuggia. A segnalare la scomparsa sono stati i familiari che non lo avevano visto rientrare a casa.

Sempre nel pomeriggio di domenica la macchina dei soccorsi è stata mobilitata in Val di Breguzzo per soccorrere una giovane infortunatosi ad una caviglia. Questa notte un escursionista residente in Veneto, classe 1968, è stato recuperato nel tratto finale del sentiero attrezzato 'Pojesi' nel gruppo del Carega. L'uomo era partito per una escursione in solitaria da San Giorgio. Causa il sopraggiungere del buio e la neve in quota, lo stesso escursionista non riuscendo più a proseguire, ha allertato il numero unico per le emergenze 112. L'escursionista è stato recuperato attorno alle ore 2 dall'elicottero dotato di visori notturni.

Red/cb
(Fonte: Agi)