fonte facebook Cnsas Veneto

Cnsas Veneto: salvato giovane infortunato sul Pasubio

Il salvataggio è avvenuto a circa duemila metri di altitudine. L'escursionista di 25 anni si era ferito al piede a causa della caduta di un masso

E’ stato salvato il giovane escursionista ferito sul Pasubio. Nella giornata di giovedì 23 gennaio il giovane, 25 anni, di Padova, stava percorrendo con le ciaspe il sentiero numero 380 nella zona di Passo Alberghetti sul Pasubio, assieme a un amico e al suo cane, quando un sasso rotolato dall'alto lo ha colpito a un piede procurandogli un trauma. Il ragazzo è ruzzolato e si è rimesso in piedi, ma non è più stato in grado di proseguire per il dolore. Passate le 13 la Centale del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Arsiero (VI).  L'elicottero di Verona emergenza si è portato sul posto, a circa 2mila metri di altitudine, mentre una squadra di soccorritori partiva da valle, e dopo aver individuato i due fermi in un avvallamento del pendio innevato, ha sbarcato il tecnico di elisoccorso con un verricello corto. Una volta recuperato l'infortunato,  l'eliambulanza lo ha trasportato fino a Posina (VI) per affidarlo all'ambulanza, dopo aver lasciato con il compagno rimasto illeso e il tecnico del Soccorso alpino dell'equipagggio. L'elicottero ha poi imbarcato tre soccorritori per portarli in quota, dove sono stati calati dal secondo escursionista e dove il tecnico di elisoccorso è tornato a bordo per il rientro in base. Attrezzati di ramponi per la presenza di lastre di ghiaccio sul percorso, i soccorritori sono poi rientrati a piedi con il ragazzo e il cane.

Red/cb
(Fonte: Soccorso Alpino e Speleologico Veneto)