Fonte Twitter Vigili del Fuoco

Continuano le ricerche dell'ultimo disperso sul Natisone (UD)

L'area sotto la lente dei soccorritori è stata ampliata e arriva fino a dove il Natisone si immette nel fiume Torre. Un'ottantina gli uomini impegnati sul campo

Sesto giorno di ricerche sul fiume Natisone, in località Premariacco, in provincia di Udine, alla ricerca dell'ultimo disperso della tragedia avvenuta su queste sponde venerdì 31 maggio. Si cerca Cristian, giovane di 25 anni, con una squadra di circa 80 persone composta da Vigili del Fuoco e volontari della Protezione Civile del Friuli Venezia-Giulia. Per farlo sono impegnati elicotteri, droni e imbarcazioni specifiche per le ricerche in acqua. L'area ispezionata nel Natisone si è allargata rispetto ai primi giorni e arriva sino all'immissione del fiume nel Torre, affluente dell'Isonzo. Sul posto dal giorno della scomparsa, ad assistere alle ricerche, c'è il fratello di Cristian e un gruppo di amici e sostenitori. Per oggi a Udine è stato dichiarato il lutto cittadino ed è prevista per Patrizia e Bianca una cerimonia religiosa con rito ortodosso alla chiusura della camera ardente. Poi le due salme saranno rimpatriate in Romania dove si terranno i funerali. Intanto ieri, martedì 4 giugno, la Procura di Udine ha aperto un'inchiesta contro ignoti per omicidio colposo.



red/cb
(Fonte: Ansa)