Fonte Facebook Cri

Cri Viterbo, aggredito equipaggio al pronto soccorso

La Croce Rossa denuncia le aggressioni da anni e le monitora attraverso la campagna #NonSonoUnBersaglio per sensibilizzare l'opinione pubblica a fenomeni come questo

Nuova aggressione ai danni dei volontari della Croce Rossa Italiana. Questa volta ad essere aggrediti sono stati alcuni membri del comitato di Viterbo che stavano trasportando un paziente al pronto socorso dell'ospedale Belcolle a Viterbo. La notizia arriva dai social della Cri dove si legge: “Solidarietà e vicinanza a nome mio e di tutta la Croce Rossa Italiana all’infermiere e a tutto l’equipaggio di volontari aggrediti ieri sera fuori dall’ospedale Belcolle mentre erano in servizio. Il personale sanitario non deve mai, per alcuna ragione, essere un bersaglio”. Queste le parole del Presidente Francesco Rocca a seguito della grave aggressione avvenuta sabato 17 settembre, contro il personale volontario del Comitato di Viterbo da parte di un accompagnatore di una persona appena soccorsa. Da anni la Croce Rossa porta avanti la campagna #NonSonoUnBersaglio per sensibilizzare l’opinione pubblica e le Istituzioni sull’aumento dei casi di aggressione a personale sanitario in servizio e monitora il fenomeno.

red/cb
(Fonte: Enac)