Fonte archivio sito

Crollo miniera in Cina: ancora due settimane per raggiungere i superstiti

Secondo i soccorritori questo sarebbe il tempo necessario per forare la roccia e raggiungere i lavoratori sopravvissuti all'incidente

Ci vorranno ancora due settimane per portare in salvo i minatori bloccati da 12 giorni a 600 metri di profondità in una miniera d'oro in Cina nella provincia orientale dello Shandong. Questa è la stima dei soccorritori che da giorni si alternano per salvare i minatori sopravvissuti. Quindici giorni corrisponderebbero al tempo necessario per riuscire a perforare la durissima roccia fino a raggiungere il luogo in cui si trovano i sopravvissuti, creando un passaggio largo abbastanza per consentirne la risalita. Con una speciale punta del diametro di oltre 70 cm, sono già stati perforati circa 18 metri, ma secondo gli esperti poco oltre la metà del percorso ci sarebbe un "blocco" di pietre, tubi e cavi, creatosi al momento dell'esplosione, che rallenterà ulteriormente i lavori di scavo. Quando è avvenuto l'incidente, in miniera si trovavano 22 minatori. Il 18 gennaio scorso i soccorritori sono riusciti a entrare in contatto con 12 minatori e il 21 gennaio è stata data notizia di un morto in miniera. Al momento dunque i minatori sopravissuti sono una decina di un'altra decina non si hanno notizie. Per il soccorso sono mobilitate 629 persone divise in 17 squadre e oltre 400 macchinari. È intanto in corso un'indagine sulle responsabilità del ritardo con cui è stato lanciato l'allarme al momento dell'incidente: diverse persone sono già state arrestate. 

Red/cb 

(Fonte: Agi)