fonte: Vigili del Fuoco

Crollo ponte Morandi, a giorni dovrebbe riaprire la strada sotto il viadotto

Per i cittadini renderla transitabile può contribuire sensibilmente a migliorare la viabilità, togliendo dall'isolamento le attività commerciali che si trovano nella periferia nord del viadotto

Via 30 Giugno, la strada sotto ponte Morandi, a Genova, può riaprire con una strettoia. Lo ha deciso il gip Angela Nutini che ha accolto la richiesta del commissario per l'emergenza e presidente della regione Giovanni Toti. Il giudice ha stabilito che la strada, delimitando la zona dove ci sono i reperti, possa riaprire. Via 30 Giugno è un'arteria di collegamento tra la Valpolcevera e il centro lungo la sponda destra del torrente. Per i cittadini renderla transitabile può contribuire sensibilmente a migliorare la viabilità, togliendo dall'isolamento le attività commerciali che si trovano nella periferia nord del viadotto. "Finché non vediamo la strada aperta non ci crediamo, ma possiamo dire di essere moderatamente soddisfatti", ha detto Emilio Rizzo, un portavoce del comitato Oltre il ponte che ha manifestato nella giornata di lunedì nel centro città. "Il sindaco - continua Rizzo - ci ha parlato di venerdì, ma preferiamo non avere date o annunci fino a che non ci sono notizie certe, questo è comunque un passo avanti ma non sufficiente".

red/mn

(fonte: Ansa)