Provincia_Piacenza_allagata (fonte foto: CNSAS)

Disastro in Emilia Romagna: esondazioni, allagamenti, una vittima, due dispersi

Un morto e due dispersi: questo il bilancio del maltempo che ha colpito violentemente, in Emilia Romagna, le province di Piacenza e di Parma. Esondazioni, alluvioni, un ponte crollato, case allagate e isolate, danni ingenti, ma soprattutto una vittima e due uomini di cui non si hanno notizie da questa mattina all'alba

Era previsto ed è purtroppo successo:  dalla mattinata di oggi un'eccezionale perturbazione ha colpito le province occidentali dell'Emilia Romagna, in particolare il piacentino (nelle zone della Valnure e della Valtrebbia) dove forti piogge di carattere intenso hanno creato situazioni di forte criticità e disagio per esondazioni dei corsi d'acqua, allagamenti, frane e interruzione della viabilità stradale. In base ai dati forniti da Arpa Emilia-Romagna nella zona interessata dall'evento, si sono registrati valori record di pioggia: 330 mm in quattro ore.

Questa, in sintesi, la situazione:
- provincia di Piacenza:
la zona più colpita risulta essere nel  piacentino, compresa tra i Comuni di Farini, Pontedellolio, Ferriere, Bettola, Ottone, Corte Brugnatella, dove si sono verificati allagamenti diffusi per l'esondazione dei corsi d'acqua e il rigurgito degli impianti fognari. Molte case sono state evacuate e alcune frazioni risultano isolate. Tra le situazioni dove si è maggiormente concentrato l'intervento dei Vigili del Fuoco e delle altre forze operative si segnalano la strada provinciale n. 654 tra Farini e Ponte Dell'Olio, dove per l'esondazione del torrente Nure è stato inghiottito un tratto di strada.

E si conta già la prima vittima: una guardia giurata, un uomo di 56 anni
di Ponte Dell'Olio che risultava disperso da  stamattina, è stato ritrovato poco fa privo di vita a Riva, a poca distanza della sua auto, travolto dal fiume Nure in piena.
Al momento inoltre mancano ancora notizie di due persone, due uomini, di cui non si sa più nulla da questa mattina: erano partiti da Bettola diretti a Como.  Le ricerche sono in corso senza sosta. 
Questa mattina inoltre è stato soccorso un ragazzo in ipotermia travolto in una piena improvvisa nella zona di Recesio, frazione di Bettola.  Anche il Soccorso Alpino Emilia Romagna è impegnato in alta Valnure, per portare soccorso alle popolazioni colpite dall'alluvione. Al momento i tecnici della stazione Monte Alfeo sono impegnati in collaborazione con un elicottero del 3 reparto volo di Bologna della Polizia di Stato. Messi in preallerta anche i tecnici del Soccorso Alpino della provincia di Parma.
A Bobbio, nella media Val Trebbia, è crollato lo storico Ponte di Barberino, sulla vecchia statale 45.
Da una prima e parziale ricognizione della situazione in provincia di Piacenza, risultano disservizi per 4000 utenze Enel. Vengono segnalate anche interruzioni nell'erogazione del gas (probabilmente dovute al crollo del ponte di Barberino) e delle telecomunicazioni.

- Provincia di Parma:
per via del maltempo nel parmense risultano alcune località isolate nei comuni di Bardi e Varsi.  Il Centro operativo regionale di protezione civile, pur con grande difficoltà a causa delle comunicazioni interrotte, è in raccordo costante con tutte le componenti del sistema di protezione civile.

Intanto la Regione ha già disposto uno
stanziamento regionale straordinario di due milioni di euro, per far partire subito i primi interventi in provincia di Piacenza e per un ritorno immediato alla normalità nelle zone colpite della Val Nure e Val Trebbia. Inoltre, insieme alla Regione Liguria è stata richiesta l’attivazione di un sopralluogo del Dipartimento nazionale di Protezione civile, per la dichiarazione dello stato di emergenza. A tal fine
domani in giornata, sarà effettuato un sopralluogo dai tecnici della Protezione civile nazionale e regionale, propedeutico a una dichiarazione di Stato di emergenza nazionale.

red/pc