(Fonte foto: Governo Italiano)

Draghi firma il dpcm per il Green Pass: da luglio valido in Ue

Il Certificato Verde, o Green Pass, faciliterà la partecipazione a eventi pubblici e lo spostamento su territorio nazionale ed europeo

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha firmato il Decreto che definisce le modalità di rilascio delle Certificazioni verdi digitali Covid-19 che faciliteranno la partecipazione a eventi pubblici, l'accesso alle strutture sanitarie assistenziali (RSA) e gli spostamenti sul territorio nazionale. Con la firma del Dpcm - informa una nota - si realizzano le condizioni per l'operatività del Regolamento Ue sul Green Pass, che a partire dal prossimo 1° luglio garantirà la piena interoperabilità delle certificazioni digitali di tutti i Paesi dell'Unione. 

Cosa è e come funziona il Green Pass
Dopo aver ricevuto un vaccino in un paese dell’Ue, il cittadino Ue riceverà il certificato Covid digitale. In Italia il certificato di vaccinazione è rilasciato dalla struttura sanitaria che effettua la vaccinazione. Quello di guarigione invece è rilasciato dalla struttura presso la quale è avvenuto il ricovero del paziente affetto da Covid-19, mentre per i pazienti non ricoverati il certificato viene rilasciato dai medici di medicina generale e dai pediatri, mentre il risultato del tampone molecolare o antigenico è rilasciato dalle strutture sanitarie pubbliche da quelle private autorizzate o accreditate e dalle farmacie che svolgono i test. L'Italia può rilasciare il Pass fin dalla prima dose di vaccino. Il certificato digitale contiene un codice QR con una firma digitale per impedirne la falsificazione e, per essere controllato, bisogna scansionare il codice QR e verificare la firma. In alternativa alla versione digitale, sottolinea Palazzo Chigi, sarà possibile ottenere una delle certificazioni verdi Covid 19 anche in farmacia, oppure richiedendoli al proprio medico di base o pediatra, utilizzando la propria tessera sanitaria.

red/gp

(Fonte: Ansa)