Emilia: invito a donare sangue
in seguito a emergenza sisma

L'emergenza seguita alle scosse di terremoto ha chiuso diverse sedi Avis e Fidas, centri di raccolta di sangue. Il che ha fatto aumentare la richiesta di donazione per continuare a coprire il normale fabbisogno regionale. Avis e Fidas lanciano una campagna estiva per la donazione di sangue

Le associazioni Avis e Fidas lanciano in Emilia-Romagna una campagna estiva rivolta ai donatori di sangue e agli aspiranti donatori.
Normalmente in regione sono 160mila i donatori abituali, il che consente di coprire il normale fabbisogno del territorio. In estate giustamente, con la presenza delle migliaia di turisti che affollano le spiagge della riviera, le città d'arte e le aree appenniniche, la richiesta di sangue aumenta, e negli anni passati l'Emilia-Romagna ha sempre potuto donare il cosiddetto "contributo di solidarietà" alle regioni italiane che non riescono a soddisfare di per sè il proprio fabbisogno con la normale raccolta sul territorio.

Quest'anno però eventi naturali imprevedibili hanno reso più difficoltosa la raccolta di sangue. Le zone emiliane colpite dai terremoti di maggio, in particolare le province di Modena, Ferrara e Reggio Emilia, hanno visto diverse sedi Avis e Fidas dichiarate inagibili o momentaneamente chiuse per precauzione, ma non solo. La popolazione colpita dagli eventi sismici vive attualmente in condizioni a dir poco disagiate, quindi le difficoltà e le priorità altre rendono la donazione del sangue alquanto difficile in quelle zone. Ciò significa che per sopperire ad eventuali carenze di raccolta è importante che tutte le province, in particolar modo quelle che non stanno vivendo le difficili conseguenze degli eventi sismici, si impegnino nell'effettuare donazioni di sangue durante l'estate.
Una donazione a tutela di tutti.

Ed è proprio per questi motivi che le suddette associazioni hanno lanciato una campagna di sensibilizzazione che scrive ai donatori già conosciuti un sms, o e-mail, con scritto: "Sappiamo di poter contare su di te come ogni estate e in questa estate in particolare. Passa a donare prima di partire".
L'invito viene rivolto anche a quanti non abbiano mai donato sangue ma sarebbero potenzialmente idonei, basta rivolgersi in una delle diverse sedi delle due associazioni per avere informazioni sulla donazione del sangue e per sapere se si è idonei o meno.



Redazione/sm