Euregio: siglato accordo operativo di cooperazione in materia di protezione civile

Le regioni Veneto, Friuli venezia Giulia e il Land austriaco della Carinzia hanno siglato ieri un'intesa in materia di protezione civile mirata a rafforzare l'azione coordinata sul piano della previsione e prevenzione delle calamità

Sottoscritto ieri a Trieste un accordo  operativo di cooperazione in materia di protezione civile (e un altro che riguarda la sanità), nell'ambito del Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale (GECT) "Euregio Senza Confini", a cui aderiscono le Regioni del Veneto e del Friuli Venezia Giulia e il Land austriaco della Carinzia.
I GECT sono strumenti di cooperazione a livello comunitario che consentono di attuare progetti di cooperazione territoriale cofinanziati dalla Comunità e di realizzare azioni di cooperazione territoriale su iniziativa degli Stati membri. I  presidenti di Veneto, Luca Zaia (presidente di turno del GECT), Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani e Carinzia, Peter Kaiser, hanno valutato positivamente il lavoro svolto in questi primi due anni di vita del Gruppo, evidenziando le notevoli potenzialità progettuali comuni di questa aggregazione transfrontaliera.

L'intesa in materia di protezione civile prevede la promozione di iniziative volte a rafforzare un'azione coordinata sul piano della previsione e prevenzione delle calamità, della formazione attraverso lo scambio di esperti, in una logica di mutuo soccorso delle popolazioni contermini in caso di possibili emergenze, dato che molti dei rischi naturali e antropici sono comuni alle tre regioni. Saranno garantiti scambi in tempo reale di dati e informazioni, nonché di assistenza reciproca e coordinamento nella gestione di eventuali attività di soccorso e la comunicazione diretta tra le sale operative delle tre Regioni.
I tre governatori hanno inoltre annunciato che i prossimi accordi riguarderanno il turismo, i trasporti e le infrastrutture, la cultura.

red/pc