Gran Sasso: dopo 5 giorni recuperati i corpi dei due Alpini

I soccorritori sono riusciti a recuperare ieri i corpi dei due Alpini precipitati 5 giorni fa sul Gran Sasso

Intrappolati da cinque giorni sul Gran Sasso, privi di vita, sono stati finalmente recuperati e portati a valle. La complessa operazione di recupero di Giovanni De Giorgi e Massimiliano Cassa, i due giovani alpini precipitati venerdì scorso in un canalone durante un'escursione e ritrovati senza vita in prossimità della Conca degli Invalidi (2600 m s.l.m.), ha visto al lavoro i soccorritori dell'Esercito del personale specialisti del 9° Reggimento Alpini, i tecnici del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, il Corpo Forestale dello Stato, la Guardia di Finanza e i Vigili del Fuoco.

Le difficili condizioni atmosferiche hanno reso anche ieri estremamente impegnative le attività di recupero, che nei giorni scorsi erano state più volte interrotte a causa del forte vento e delle abbondanti nevicate. Grazie al supporto di un elicottero del Corpo Forestale e ad una intensa attività di pianificazione il recupero ieri è andato a buon fine. I genitori e i parenti possono dunque riavere i corpi dei loro cari e soffermarsi con loro nella camera ardente allestita all'interno della Caserma Pasquali dell'Aquila.

Redazione/sm

(fonte: CNSAS Abruzzo)