Fonte archivio sito

Il monito dell'Oms: "Prima della terza dose vaccinare tutti"

L'Organizzazione mondiale della sanità vuole sottolineare ancora una volta la necessità che anche i Paesi più poveri ricevano le prime due dosi di vaccino

Appello dell'Oms, Organizzazione mondiale della Sanità, affinchè la somministrazione della terza dose del vaccino contro il coronavirus venga posticipata "almeno fino alla fine di settembre". In tal modo si potrebbe permettere l'immunizzazione "di almeno il 10% della popolazione di ogni Paese del mondo. "Abbiamo urgente bisogno di cambiare le cose: da una maggioranza di vaccini che va ai Paesi ricchi ad una maggioranza che va ai Paesi poveri", ha detto il direttore dell'Agenzia dell'Onu, Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel consueto briefing sul Covid a Ginevra. “Dobbiamo concentrarci sulla prima e la seconda dose per quelle persone che sono più vulnerabili, più a rischio di malattie gravi e morte”, ha aggiunto Katherine O’Brien, direttore delle immunizzazioni e dei vaccini dell’Oms. Il monito arriva nei giorni in cui Israele ha iniziato a somministrare la terza dose agli over 60 vaccinati da più di 5 mesi e in Europa si discute su quando dare il via alla terza vaccinazione anti-coronavirus 

red/cb
(Fonte: Corriere della Sera, RaiNews)