Fonte twitter Vigili del fuoco

Incendi nel palermitano, la protezione civile attiva piano di supporto

La Protezione civile della città metropolitana di Palermo ha collaborato con i vigili del fuoco e il Corpo forestale per ridurre i tempi di approvvigionamento di acqua sul fronte fuoco. Lodi del sindaco Orlando

Un vasto incendio partito dal territorio di Chiusa Sclafani, nel Palermitano, ha raggiunto nella serata di ieri, domenica 2 agosto, a causa del vento, il Comune di Giuliana, interessando la zona del cimitero e lambendo il centro abitato. Alle 21 di ieri la prefettura di Palermo ha aperto il Centro di coordinamento dei soccorsi. La Protezione civile della Città Metropolitana di Palermo, tramite l'Ufficio di coordinamento, ha partecipato alle attività di spegnimento del fuoco attivando il proprio Piano operativo di supporto antincendio 2020 e inviando sul posto una autobotte a sostegno dei mezzi già impiegati.

La Protezione civile metropolitana ha collaborato con i vigili del fuoco e il Corpo forestale per ridurre i tempi di approvvigionamento di acqua sul fronte fuoco. L'impiego di uomini e mezzi a terra si è concluso all'alba di questa mattina, quando sono potuti intervenire i Canadair necessari per raggiungere il territorio ancora coinvolto dall'incendio. "Questa è una ulteriore conferma dell'impegno della Protezione civile della Città metropolitana che, con il coordinamento della prefettura, in collaborazione con l'impegno dei vigili del fuoco e delle altre istituzioni, contribuisce a garantire un servizio prezioso e tempestivo all'intero territorio", ha affermato il sindaco metropolitano Leoluca Orlando.

Red/cb
(Fonte: Dire)