Fonte: Twitter Vigili del Fuoco

Incendio in azienda petrolchimica del milanese

Dalle 10 di questa mattina continua a bruciare una fabbrica a San Giuliano Milanese, attivi 60 vigili del fuoco e nucleo Nbcr. Arpa Lombardia: "Al momento non abbiamo rilevato criticità significative sotto l'aspetto ambientale"

Brucia ancora da questa mattina, mercoledì 7 settembre, attorno alle 10, il grosso incendio scoppiato in un’azienda petrolchimica di San Giuliano Milanese, precisamente a Sesto Ulteriano, in via Monferrato. Dalle prime notizie che giungono dal luogo dell’incidente tre persone ferite sono ancora ricoverate, una delle versa in gravi condizioni. Si tratta di un 44enne ricoverato in rianimazione ed in prognosi riservata al San Gerardo di Monza. L'uomo ha riportato ustioni di secondo e terzo grado al volto, torace ed agli arti. Altre 15 persone sono state dimesse dagli ospedali della zona dopo aver riportato i sintomi dell'intossicazione.

L'incendio è partito dalla ditta Tomolpack e si sta estendendo alle aziende vicine come la Nitrolchimica che tratta solventi e rifiuti pericolosi. Sul posto sono presenti 60 vigili del fuoco, 12 squadre impegnate anche con nucleo NBCR e mezzi aeroportuali. I vigili del fuoco su Twitter spiegano: “Fiamme alte, si cerca di impedire la propagazione alle strutture vicine”. Intanto la colonna di fumo è visibile da chilometri di distanza. Arpa Lombardia è intervenuta attivando il gruppo specialistico contaminazione atmosferica, quello del rischio chimico e il servizio previsioni meteo. Il campionamento dell'aria viene effettuato anche con un elicottero, per valutare dove il vento stia trasportando il fumo. I tecnici dell'Arpa stanno effettuando misurazioni dell'aria con strumentazione da campo "Senza rilevare al momento criticità significative sotto l'aspetto ambientale".

In un nuovo aggiornamento Arpa Lombardia spiega che: "Il campionatore ad alto volume è stato installato presso la sede del Comune di San Giuliano, in frazione Sesto Ulteriano, e il primo filtro sarà prelevato nella mattinata di domani e inviato al laboratorio per le analisi, il cui esito sarà disponibilie in cica 72 ore". Per quanto riguarda l'attuale stato dell'incendio Arpa aggiunge: "L'incendio è ora più contenuto e la colonna di fumo, diradata, si eleva alta in atmosfera diminuendo l'entità delle ricadute al suolo. In serata, il vento ruoterà verso Ovest Nord-Ovest e, in particolare dalle 20 circa in avanti, è previsto un rinforzo associato alla caduta di piogge e temporali sulla zona". 

 

Il sindaco di Milano, Beppe Sala ha reso noto che la protezione civile è sul posto. Mentre il Comune di San Giuliano Milanese con un post su Facebook ha invitato i cittadini a non aprire le finestre, a non avvicinarsi per nessun motivo alla zona interessata e a spegnere gli impianti di condizionamento.

Aggiornato alle 17:12

Red/cb
(Fonte: Ansa, Vigili del Fuoco)