fonte Twitter BNPB Indonesia

Indonesia e Timor Est colpiti dal ciclone Seroja, almeno 160 i morti

I dati sono stati diffusi dal Centro indonesiano per la gestione dei disastri. Settanta ancora i dispersi, 10mila le persone evacuate

Si aggrava il bilancio delle vittime a causa del ciclone tropicale Seroja che ha colpito dal 5 aprile scorso l'Indonesia e Timor Est. Secondo un nuovo report annunciato oggi dal Centro indonesiano per la gestione dei disastri, a causa delle inondazioni e delle frane sarebbero morte 160 persone e decine sono ancora i dispersi. Almeno 130 delle vittime abitavano sulle isole vicino Timor Est, dove sono stati registrati altri 30 morti. In Indonesia i soccorritori lottano contro il tempo per ritrovare oltre 70 persone disperse, cercando tra i detriti accumulati durante il passaggio del ciclone. Le piogge torrenziali degli ultimi giorni hanno generato inondazioni improvvise e smottamenti, a volte distruggendo case. Più di 10mila persone si sono rifugiate nei centri di evacuazione. Molte case, strade e ponti sono stati ricoperti di fango e alberi sradicati, rendendo difficile per i soccorritori il tentativo di raggiungere le zone più colpite. "È probabile che assisteremo ancora a condizioni meteorologiche estreme nei prossimi giorni" a causa del ciclone, ha detto l'agenzia indonesiana. La tempesta sta ora avanzando verso la costa occidentale dell'Australia. 

Red/cb

(Fonte: Ansa)