L'Aquila, prevenzione sismica: riparte il progetto "Io sono qui!" di Actionaid

Laboratori nelle scuole, passeggiate esplorative e incontri con la protezione civile: dopo il successo dello scorso anno, ActionaAid ripropone a L'aquila il progetto "Io sono qui!" per una maggior consapevolezza sul rischio sismico e idrogeologico

Riprendono le attività previste dal progetto di ActionAid "Io sono qui!" dedicato alle scuole e ai cittadini aquilani : per tutto il mese di maggio e giugno sono previsti una serie di incontri gratuiti finalizzati a diffondere una migliore cultura della prevenzione antisismica e idrogeologica, partendo dalla partecipazione delle persone e dalla conoscenza del proprio territorio.
L'iniziativa si inserisce nell'ambito del progetto "L'Italia del futuro", attraverso il quale ActionAid intende trasformare le scuole, colpite profondamente dal terremoto del 2009, in luoghi di cittadinanza attiva, dove bambini, genitori e insegnanti possano contribuire alla vita della propria comunità, sentendosi protagonisti del loro futuro.

Il progetto "Io sono qui!", è realizzato con il contributo dell'Anagrafe dei Progetti partecipativi del Comune dell'Aquila e si articolerà in un ciclo di incontri presso la Casetta che non c'è di Pagliare di Sassa. Il primo laboratorio si terrà martedì 19 maggio e sarà occasione per illustrare il progetto e le sue finalità e per identificare, attraverso lavori di gruppo, le vulnerabilità ambientali che caratterizzano il territorio di Sassa, partendo dai risultati emersi dai laboratori dello scorso anno.

Mercoledì 20 maggio, i protagonisti del secondo laboratorio saranno le alunne e gli alunni dell'Istituto Comprensivo Gianni Rodari che verranno coinvolti in una serie di attività finalizzate a conoscere il territorio in cui vivono quotidianamente. Domenica 24 maggio, attraverso una passeggiata di quartiere organizzata in collaborazione con l'associazione Reuse of Urban and Social spacEs (ReUSEs), i partecipanti avranno modo di esplorare e conoscere in maniera concreta il proprio territorio. Giovedì 18 giugno alle ore 18.00 il laboratorio partecipativo vedrà l'intervento di esperti e associazioni di Protezione Civile. Alla fine del ciclo di incontri, è previsto un evento conclusivo con esperti del settore e istituzioni competenti, per discutere insieme a tutti i partecipanti i risultati, le indicazioni e le domande emerse dai laboratori.

red/pc
(fonte: ActionAid)