Legambiente e Arpa Puglia: un anno dall'inaugurazione di EnergyLab

Laboratorio didattico su energia e cambiamenti climatici

Legambiente e ARPA Puglia, un anno fa, hanno realizzato un Laboratorio Didattico, unico in Puglia, sui temi dell'energia, del risparmio energetico e dei mutamenti climatici, per aiutare i giovani e gli studenti nel percorso eco-sostenibile: un mutamento dei comportamenti quotidiani per ripensare il modo di produrre energia e di consumarla deve avvenire già all'interno delle scuole.
Il Laboratorio "EnergyLab - Meno consumi, più energia pulita per salvare il pianeta", con sede a Bari presso il palazzo di Arpa Puglia, è stato realizzato grazie al contributo di Sorgenia Spa, e gode del patrocinio degli Assessorati all'Ecologia e al Diritto allo Studio della Regione Puglia e dell'Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia.

I risultati di un anno di lavoro del laboratorio sono stati presentati, alla presenza di Giorgio Assennato, Direttore Generale Arpa Puglia e Alba Sasso, Assessore al Diritto allo Studio e alla Formazione della Regione Pugliada Francesco Tarantini, Presidente Legambiente Puglia che ha commentato: "Il Laboratorio Energylab in questo primo hanno di vita ha dimostrato che comunicare in modo semplice, innovativo ed anche divertente tematiche così importati come i cambiamenti climatici, le fonti rinnovabili e i corretti stili di vita, rappresenti la formula vincente per diffondere la cultura del cambiamento e della sostenibilità".

Le scuole, nel corso dell'anno trascorso, si sono avvicendate in un luogo virtuale che ha permesso di essere attori concreti del cambiamento e misurare quanto le scelte quotidiane possono fare bene all'ambiente.: hanno partecipato 2398 alunni e 125 classi in 6 mesi di attività. Il mese più proficuo è stato marzo 2010 che ha registrato la presenza di 35 classi e 657 studenti. Come spiega Tarantini: "Questi numeri dimostrano il grande entusiasmo con cui scuole, insegnati ed alunni hanno partecipato alle attività del Laboratorio e confermano l'assoluta validità della proposta didattica ed educativa realizzata da Legambiente in collaborazione con Arpa". Il percorso didattico si è sviluppato in due aule. Nella prima aula allestita con pannelli illustrativi e modellini esemplificativi i ragazzi hanno avuto la possibilità di approfondire i temi dei cambiamenti climatici, delle fonti rinnovabili e degli stili di vita, nella seconda aula attrezzata con apparecchiature audiovisive e giochi interattivi i ragazzi si sono cimentati con il videogame in 3D, Energy Quiz Show, realizzato dalla PM Studios. Il programma didattico del laboratorio è legato a "Stop the Fever - Effetto serra la cura sei tu", la campagna nazionale di Legambiente che si propone di mobilitare istituzioni e cittadini intorno al comune obiettivo della riduzione dei gas serra. Ogni classe partecipante è diventata "Classe Amica dell'Ambiente", con il vantaggio di poter essere aggiornata e poter partecipare alle iniziative di Legambiente tutto l'anno.
Sono state premiate le classi classificate nei primi tre posti della classifica finale di Energy Quiz Show. Il primo posto è stato guadagnato dalla II B dell'Istituto Comprensivo "G. Giannone" di Pulsano (Ta), il secondo posto è stato assegnato alla II A della Scuola Media Statale "D. Alighieri" di Mola di Bari (Ba) e sul podio, al terzo posto, c'è la II F della Scuola Media Statale "U. Fraccacreta" di Bari-Palese.
Il Direttore Generale dell'Arpa Puglia Giorgio Assennato, dichiara che "ospitare nella propria sede il laboratorio di educazione ambientale è motivo di grande soddisfazione per ARPA Puglia. In questi mesi centinaia di studenti hanno potuto fruirne, grazie all'impegno serio e costante di Legambiente. Arpa Puglia non è più soltanto un ente di controllo ambientale, ma anche un'agenzia capace di realizzare una efficace sinergia con un'associazione ambientalista contribuendo concretamente ad elevare l'informazione e la coscienza ambientale dei giovani pugliesi che mi auguro in numero sempre maggiore nei prossimi anni verranno a 'contaminare' gioiosamente la vita quotidiana della nostra Direzione generale."
E Il Presidente di Legambiente Puglia conclude dichiarando:"Con questa iniziativa, Legambiente continua la sua battaglia per un mondo più pulito con il coinvolgimento dei cittadini. Cambiare si può ed essere consapevoli dei problemi e delle opportunità è il primo passo per poter agire di conseguenza".



(red.)