Fonte National Hurricane Center

L'uragano Sally spaventa la Louisiana. Gli esperti: "Potenzialmente mortale"

Sally avanza con venti massimi sostenuti a 170km all'ora e dovrebbe toccare terra tra martedì notte e mercoledì 16 settembre, vicino a New Orleans. Trump ha approvato lo stato di emergenza

L'uragano Sally si è rafforzato mentre avanza nel Golfo del Messico verso il Sud degli Stati Uniti e minaccia la costa sud-orientale della Louisiana. Sally avanza con venti massimi sostenuti a 170km all'ora e dovrebbe toccare terra tra martedì notte e mercoledì, vicino a New Orleans. Sarà accompagnato da una tempesta "estremamente pericolosa e potenzialmente mortale", secondo il National Hurricane Center, il Centro Nazionale uragani, ma i suoi effetti si percepiranno anche nel vicino Stato dell'Alabama e nell'estremo nord-ovest della Florida. Il presidente Donald Trump, che nega il cambiamento climatico e le conseguenze sugli eventi meteorologici, ha approvato lo stato di emergenza per lo Stato. 

Sally è il secondo uragano a colpire la costa della Louisiana nelle ultime settimane: il 27 agosto Laura ha toccato terra nello Stato, con venti massimi sostenuti di 240 chilometri all'ora e ha lasciato una scia di morte e distruzione: 36 morti e danni per circa 9 miliardi di dollari tra Louisiana e Texas (dati Karen Clark & Company). Un altro uragano attivo nell'Atlantico, Paulette, ha invece toccato terra nelle isole Bermuda e poi si è allontanato in mare aperto senza lasciare grossi danni. 

Red/cb
(Fonte: Agi)