Fonte Twitter Vigili del Fuoco

Malpensa va sott'acqua, chiude l'aeroporto per 2 ore

Nella serata di giovedì 16 settembre lo scalo milanese ha chiuso alle 19 a seguito degli allagamenti dovuti ad un forte temporale per riaprire attorno alle 21 

Voli dirottati su altri scali e cancellazioni. La forte pioggia che ha colpito nella tarda serata di ieri, giovedì 16 settembre, il Nord della Lombardia ha portato alla chiusura per due ore dell'aeroporto di Malpensa. Ora la situazione è tornata alla normalità ma ieri numerosi Vigili del fuoco sono intervenuti con gommoni e mezzi per soccorrere chi era rimasto intrappolato nello scalo e nelle proprie auto. In totale sono state tratte in salvo dieci persone, mentre gli specialisti del soccorso fluviale, impiegati anche nella zona Cargo, hanno messo in sicurezza circa 20 persone utilizzando gommoni da rafting. In totale nel giro di un'ora e 40 minuti sono caduti a Malpensa ben 87 millimetri d'acqua, una quantità elevata se si pensa che ad aprile e maggio sono caduti 75 millimetri al mese.


Il maltempo ha colpito poi, con minore intensità anche Milano, dove i sottopassi si sono allagati e i dei rami sono caduti. Le squadre operative del Comitato dei Vigili del Fuoco del capoluogo lombardo hanno lavorato per contenere i danni dell'acquazzone che si aspettava da giorni e per monitorare le condizioni del Seveso. Al momento la situazione è sotto controllo e "non si registrano criticità". Gli interventi si sono concentrati tra San Giuliano Milanese e via Ripamonti a Milano.

red/cb
(Fonte: RaiNews)