foto: ilgiornaledellaprotezionecivile.it/pc

Maltempo Emilia-Romagna: ancora frane sull'Appennino bolognese

Il meteo avverso continua ad avere ripercussioni negative sui movimenti franosi nel bolognese: nuovi smottamenti e frane già in atto causano problemi alla viabilità, soprattutto in Appennino

Il perdurare di condizioni meteorologiche avverse nella provincia di Bologna, e in particolare nell'Appennino, ha ulteriormente accelerato alcuni movimenti franosi a monte di varie strade provinciali.
Sono interessate da questi fenomeni - rende noto la Città metropolitana di Bologna -, in particolare la SP 7 'Valle dell'Idice' al km 7+500 a Monterenzio e la SP 65 'Della Futa' al km 87+150 a Pianoro. Inoltre la scorsa notte sulla SP 67 'Marano-Canevaccia' in località Pietracolora al km 8+500 si sono verificati smottamenti di materiale fangoso e detriti che hanno totalmente ostruito la carreggiata. Si è intervenuti immediatamente e la strada è stata riaperta al traffico tra le ore 6 e le 6.30 di questa mattina".

"Le recenti ulteriori precipitazioni nevose di circa 10/15 cm al di sopra di 500-600 metri -prosegue la nota - hanno inoltre reso necessario l'intervento degli spartineve. Poiché le temperature sono prossime allo zero ed in taluni casi anche inferiori, si è proceduto in alcuni tratti a spargimento di materiale antigelivo".

"Il maltempo - comunica infine la Città metropolitana di Bologna - ha rallentato i lavori in corso per la predisposizione della pista sulla SP 25 'Vergato-Zocca' che comunque dovrebbero terminare nel fine settimana. Rallentata anche la rimozione e sistemazione dei materiali sulla SP 632 'Traversa di Pracchia' ad Alto Reno Terme tesa a valutare il tipo di intervento da eseguire per poter riaprire a senso unico alternato la strada che al momento rimane ancora chiusa".

red/pc
(fonre: CittàMetroBO)