(foto di repertorio)

Maltempo Toscana: alberi sradicati dal vento, scuole chiuse a Prato e Pistoia, 3 feriti nel lucchese

Il maltempo che da ieri sera ha portato forti raffiche di vento sulla Toscana è responsabile di numerosi danni: molti infatti gli alberi sradicati, i tetti danneggiati e le interruzioni elettriche. A Pistoia e Prato chiuse le scuole, in provincia di Lucca ferite lievemente 3 persone

A Pistoia e Prato sono chiuse stamattina, per precauzione, le scuole di ogni ordine e grado: il maltempo ha portato nella notte raffiche di vento che in alcuni casi hanno superato anche i 100 km/h sradicando moltissimi alberi, insegne pubblicitarie e cartelli stradali. Molti anche i tetti danneggiati e diverse le interruzioni di energia elettrica.

Colpite anche la provincia di Firenze e la Versilia:
una nota della protezione civile della città metropolitana di Firenze riferisce di venti di burasca da nord-est con raffiche fino a 100 chilometri orari e localmente nelle stazioni sull'Appennino fino a 150 chilometri orari. In provincia di Lucca tre persone sono rimaste leggermente ferite per una pianta caduta su un'auto a Capezzano.

Centinaia sono state le chiamate ai centralini dei vigili del fuoco e sono oltre 1.000 gli interventi in lista di attesa su tutto il territorio regionale. In conseguenza della caduta delle piante sono molte le strade chiuse:
la strada regionale 65 della Futa, la strada provinciale 85 di Vallombrosa, la provinciale 17 di Alto Valdarno e la Provinciale 86 Reggello-Donnini-Tosi. Anche nel Mugello, a nord della Toscana, il Comune di Scarperia e San Piero a Sieve, come per altri centri, hanno emesso un'ordinanza di chiusura delle scuole.


Redazione/sm