Non piove più in Veneto, ma permane il pericolo di frane nel Bellunese e nel Trevigiano

Prosegue lo stato di attenzione nel bacino dell’Alto Piave e del Piave Pedemontano per la sicurezza geologica del territorio. Permane l’allerta rossa nel comune di Perarolo di Cadore

Stop alle precipitazioni in Veneto: per oggi e domani 28 novembre le previsioni meteorologiche del centro Arpav escludono precipitazioni in tutto il territorio della regione. Ma prosegue lo stato di attenzione nel bacino dell’Alto Piave e del Piave Pedemontano per la sicurezza geologica del territorio.

Considerate le precipitazioni delle ultime 24 ore e le condizioni di fragilità del bacino montano del Piave, il Centro funzionale decentrato della Protezione civile del Veneto ha prolungato anche per domani l’“allerta gialla”, cioè l’avviso di criticità geologica per il Bellunese e il bacino pedemontano del Piave.

Nel bellunese, le frane del Tessina in comune di Chies d'Alpago e della Busa del Cristo a Perarolo di Cadore, riattivatesi dopo le abbondanti precipitazioni dei giorni scorsi, sono soggette a specifico monitoraggio. Permane l’allerta rossa nel comune di Perarolo di Cadore.

red/mn

(fonte: Regione del Veneto)