Foto: vigili del fuoco

Nubifragio a Verona, allagamenti ed evacuazioni. Disagi in Veneto

L’ondata di calore lascia spazio a pioggia e grandine. Il maltempo ha colpito in particolar modo il Veneto: nubifragi un po’ ovunque e grandine nel trevigiano. Allagamenti a Verona, dove i vigili del fuoco hanno ricevuto più di cento chiamate. Arena e tetro Romano, spettacoli interrotti e pubblico evacuato 

Nubifragio sulla città di Verona e centinaia di richieste d’intervento giunte nella notte ai vigili del fuoco. Il centralino dei pompieri è stato subissato dalle telefonate al 115 per allagamenti di taverne, cantine e garage.
Oltre quaranta gli interventi effettuati nella notte (già risolti). Ieri sera, dopo l'interruzione dello spettacolo, è stata evacuata l'Arena per motivi di sicurezza. Gli spettatori sono stati assistiti dal personale dell'ente e dai vigili del fuoco in servizio di vigilanza. Il dispositivo di soccorso del comando è stato rinforzato con l'invio di personale dei comandi di Padova e Vicenza. Anche squadre di protezione civile locali si sono coordinano per gli interventi con la sala operativa dei vigili del fuoco.
Oltre l'Arena è stato evacuato anche il teatro Romano, dove è caduto un cipresso mentre era in corso uno spettacolo dei Mixi. L'evacuazione è stata assistita dal personale dei pompieri, anche qui in servizio di vigilanza.
Allagato l'archivio della procura militare scaligera, così come tanti scantinati e garage della città. Fortunatamente al momento nessuna persona risulta essere rimasta ferita.
Il maltempo non si è abbattuto solo su Verona ma in varie zone del Veneto, specie nel veneziano e nel trevigiano. Pioggia e forte vento hanno creato disagi nella parte orientale della regione, dove sono state registrate anche cadute di alberi (come a Bibione). Grandine è invece comparsa in alcuni comuni trevigiani, con conseguenti danni alle culture, soprattutto nella pedemontana.

red/gt