Nuova Caledonia, terremoto magnitudo 7,5. Allerta tsunami

Sono attese onde con un'altezza tra 1 e 3 metri, mentre la popolazione è stata invitata a trovare riparo.

Una forte scossa di terremoto di magnitudo 7.5 è stata registrata alle 15:18 ora locale (le 5:18 in Italia) al largo della Nuova Caledonia, nel Pacifico meridionale. È stata diramata un’allerta tsunami, successivamente revocata.

Secondo i dati dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) italiano e del servizio geologico statunitense Usgs, il sisma ha avuto ipocentro a circa 15 km di profondità ed epicentro 168 km a est di Tadine, una delle città della Nuova Caledonia.

Il Centro d'allerta tsunami del Pacifico (Ptwc) aveva notato la formazione di onde anomale, che avrebbero potuto raggiungere le coste della Nuova Caledonia e di Vanuatu con un'altezza tra 1 e 3 metri.

La Nuova Caledonia è parte della Cintura di Fuoco del Pacifico, una striscia di vulcani dove i terremoti sono molto frequenti, frutto dell’incrocio di molte placche tettoniche. La Cintura di Fuoco si espande per oltre 40.000 km dalla punta del Sud America alla Nuova Zelanda ed è all'orgine di moltissimi terremoti di forte intensità: sabato un terremoto di  magnitudo 7 ha colpito l’Alaska, spingendo la popolazione a scappare dai palazzi, in allerta tsunami nelle aree costiere; a Ottobre, uno tsunami aveva colpito l’Indonesia in seguito a un terremoto di magnitudo 7.5, arrivando a uccidere più di 1.300 persone. Il terremoto in Nuova Caledonia è stato invece anticipato e seguito da due scosse minori della magnitudo di 6.0 e di 6.8.

I residenti della Nuova Caledonia hanno ricevuto dei messaggi personali in cui li si invitava a trovare rifugio immediatamente. “Se non avete tempo di preparare la vostra evacuazione, andate a più di 300 metri dalla costa e/o raggiungete un’altezza maggiore di 12m”, aveva avvertito la Direzione per la Protezione Civile e la Gestione del Rischio della Nuova Caledonia. Il ministro della difesa nuovo zelandese aveva invece tweettato che non c’era alcun pericolo di tsunami sulle coste dello Stato.

red/gp

(Fonte: ANSA, BBC, Guardian, INGV)