Oltre 400 le scuole italiane che hanno registrato casi di coronavirus

I positivi nel 76% dei casi sono studenti, nel 13% docenti, il resto è l'altro personale. Per tornare in classe dopo un tampone positivo ne servono due negativi nell’arco di 24 ore e il certificato medico

Dalla loro riapertura il 14 settembre, sono già più di 400 - 417 per la precisione - le scuole nelle quali è stato registrato almeno un caso di coronavirus - con una o più classi in quarantena - e 75 di queste sono state costrette a chiudere qualche giorno per permettere la sanificazione dei locali. Il dato lo riporta il Sole 24 ore riprendendo un database messo a punto da un giovane ricercatore e uno studente universitario - Vittorio Nicoletta e Lorenzo Ruffino - che hanno raccolto dalla riapertura della scuola tutte le notizie e le ordinanze dei sindaci.

In tutto in Italia ci sono 8mila istituti per 30mila plessi. In cima per scuole colpite ci sono la Lombardia (84), l’Emilia Romagna (60), la Toscana (50) e il Lazio (38). E poi il Piemonte (29) e il Veneto (24). A Roma sono 19 le scuole colpite, a Bologna 14 mentre a Milano sono 13 e a Palermo 10. I positivi nel 76% dei casi sono studenti, nel 13% docenti, il resto è l'altro personale.

Intanto una circolare del ministero della Salute ha chiarito che per tornare in classe dopo un tampone positivo ne servono due negativi nell’arco di 24 ore e il certificato medico.


red/mn

(fonte: Il Sole 24 Ore)