Fonte Nasa Earth Observatory

Il Tifone Hinnamnor minaccia Corea del Sud e Giappone

Acquisite le prime immagini del tifone che ha ormai raggiunto la categoria 5 di potenza e insiste nella zona Ovest dell'Oceano Pacifico. Secondo i meteorologi potrebbe toccare terra nei prossimi giorni

Per gran parte del 2022, i bacini degli oceani del mondo sono stati relativamente tranquilli e liberi dalla presenza di cicloni tropicali. Questa settimana il tifone Hinnamnor ha turbato la calma, raggiungendo rapidamente la categoria 5 nella scala Saffir-Simpson nella zona ovest dell'Oceano Pacifico. Il cammino della tempesta è stato irregolare ed è ancora poco chiaro quando e se toccherà terra. 

Le immagini del tifone 
Il primo settembre il Moderate Resolution Imaging Spectroradiometer (MODIS) sul satellite Aqua della NASA ha acquisito l'immagine con colori naturali di Hinnamnor. Dalle immagini sembra che il tifone stia gravando su Taiwan e che attualmente abbia iniziato a girare verso nord spostandosi dall'isola. Poche ore dopo l'acquisizione dell'immagine, lo U.S. Joint Typhoon Warning Center ha dichiarato che il tifone era sostenuto da venti a 220 chilometri orari e alcune raffiche superiori. La tempesta era approssimativamente a 610 chilometri a Sud di Okinawa. Il 30 agosto Hinnamnor è diventato il primo tifone di categoria 5 sulla terra nel 2022, non appena i venti hanno raggiunto i 260 chilometri orari. Come sottolineato dalla Yale Climate Connections si è presentato abbastanza in ritardo nell'anno per essere la prima tempesta di una tale intensità.

Previsioni meteo
I meteorologi hanno segnalato che Hinnamnor potrebbe andare verso la Corea del Sud o il Sud del Giappone nella prima settimana di settembre. Le temperature della superficie del mare sono di svariati gradi sopra la media, cosa che potrebbe aiutare a sostenere e rafforzare la tempesta nei prossimi giorni. Il ministro dell'emergenza cinese ha istituito un'allerta per il tifone per le province costiere dello Zhejiang e Fujian. La stagione dei tifoni del Pacifico occidentale si allunga sull'intero anno, ma la maggior parte di essi di solito si forma tra maggio e ottobre. Fino ad ora nel 2022, 13 tempeste tropicali o depressioni si sono formate in quel bacino, delle quali quattro sono diventate tifoni. Nell'Oceano Atlantico, il mese di agosto del 2022 è trascorso senza uragani, è la prima volta che accade dal 1997.

red/cb

(Fonte: NASA Earth Observatory)