fonte Saer

Ozzano (BO), trovato privo di vita ragazzo disperso nel fiume Idice

Un giovane di 17 anni di Ozzano era disperso nel fiume Idice: è stato ritrovato senza vita. Era andato con amici in un punto profondo del fiume per fare dei tuffi

Il Soccorso Alpino e Speleologico dell'Emilia Romagna è intervenuto in località Cavaliera di Ozzano, in provincia di Bologna, per le ricerche di un ragazzo di 17 anni nelle acque del fiume Idice. Il corpo del giovane è stato ritrovato attorno alle 17 e 20 privo di vita. Sul posto anche i sommozzatori dei vigili del fuoco, il personale sanitario e i carabinieri.

Per quanto riguarda la dinamica dell'incidente il Saer racconta che un gruppo di ragazzi nel pomeriggio di ieri, giovedì 21 maggio, era andato a fare il bagno nel fiume Idice in località Cavaliera di Ozzano dell'Emilia scegliendo un punto dove il fiume forma una buca sufficientemente profonda da consentire i tuffi dalla sponda sovrastante.

Per cause ancora da accertare uno di loro dopo essersi tuffato è sparito sotto l'acqua senza più riemergere. Sono circa le 15 e 35 quando gli amici danno l'allarme al 118 di Bologna che invia sul posto l'ambulanza di Monterenzio, l'automedica di Loiano, i Vigili del Fuoco, la squadra del Soccorso Alpino e Speleologico della stazione Rocca di Badolo e i Carabinieri. Gli operatori, arrivati sul posto, hanno ricevuto le prime indicazioni degli amici circa la zona dove il ragazzo era scomparso. In quel punto la corrente è molto forte.

I Sommozzatori dei Vigili del Fuoco hanno iniziato a bonificare l'area proprio in quel tratto mentre l'elicottero dei Vigili del Fuoco, decollato dall'aeroporto di Bologna, si è recato nella zona dell'intervento per effettuare dei voli di ricognizione dall'alto. Intorno alle 17 e 15  i Sommozzatori dei Vigili del Fuoco lo hanno ritrovato. Il recupero da parte del personale dei VVF che ha inviato sul posto anche operatori SAF (Soccorso Alpino Fluviale) è stato molto complesso e faticoso. Il ragazzo, una volta recuperato è stato poi trasportato in una zona accessibile al personale sanitario che ha immediatamente iniziato le manovre di rianimazione cardiopolmonare che si sono protratte per 45 minuti, purtroppo senza esito.

Il medico 118 non ha potuto fare altro che costatare il decesso. Si tratta di un ragazzo di 17 anni residente ad Ozzano dell’Emilia. La salma è stata poi trasportata all’Istituto di Medicina Legale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Aggiornato alle 10:00 del 22 maggio

Red/cb

(Fonte: Saer)