Padova: a convegno per la politica territoriale veneta

Lunedì l'incontro per fare il punto sulla collaborazione tra Regione Veneto e Università degli Studi di Padova per il monitoraggio geodetico del territorio

E' in programma per lunedì a Padova, presso l'Archivio Storico del palazzo del Bo dell'Università di Padova, un convegno nel corso del quale sarà presentata l'Infrastruttura Dati Territoriali (IDT) della Regione, costituita da un funzionale sistema di servizi in rete per l'accesso e l'utilizzo delle Informazioni Territoriali. Questa innovativa "rete di servizi" permetterà ai cittadini, ai professionisti e alle imprese, di interagire, semplificando le procedure, con l'attività della Pubblica Amministrazione, avviata oramai alla completa digitalizzazione. Questo processo, avviato nel 2006 ha, di fatto, posto il Veneto come riferimento a livello nazionale per le politiche di diffusione dell'Informazione Territoriale. All'incontro saranno presenti il vicepresidente della giunta regionale Marino Zorzato e il Magnifico Rettore dell'Università Giuseppe Zaccaria.

L'Università degli Studi di Padova sta da tempo collaborando con la Regione Veneto alla sperimentazione e applicazione di metodologie per il monitoraggio e il controllo geodetico del territorio e di validazione delle informazioni che costituiscono la base di riferimento per i Sistemi Informativi Territoriali. Zorzato ha commentato:" Sarà l'occasione  per una riflessione sulla politica territoriale che la Regione del Veneto ha sviluppato avvalendosi della prestigiosa partecipazione dell'Università di Padova. Ciò ha consentito di realizzare strumenti e servizi per il controllo del territorio, fornendo soluzioni e contributi per valutare e gestire i piani e gli interventi nel campo della programmazione e pianificazione territoriale". Nell'ambito del convegno verranno inoltre consegnati degli "Attestati di Eccellenza" ai soggetti gestori delle stazioni GPS che partecipano alla costituzione della "Rete di stazioni permanenti del Veneto".


Julia Gelodi