Igor D'India (fonte:CNSAS)

Palermo: il terremoto vissuto
in grotta dallo speleonauta

Igor D'India, il filmaker palermitano che da 19 giorni vive in una grotta di Monte Pellegrino, ha distintamente avvertito il terremoto a 25 metri di profondità

Solo un po' di paura ma nessun pericolo reale per Igor D'India, il videomaker palermitano che da 19 giorni vive in una grotta di Monte Pellegrino (PA) con l'obiettivo di restarci per un mese.
D'India ha vissuto l'esperienza unica di "sentire" un terremoto dall'interno dell'antro profondo 25 metri: questa mattina infatti alle 8.21 una scossa di terremoto con magnitudo di 4.3 e altre successive di minore intensità sono state distintamente avvertite dalla popolazione nell'area di Palermo e anche dal videomaker dal suo 'alloggio' sotteraneo.


"Lo speleonauta - si legge in una nota diffusa poca fa dal CNSAS siciliano -è controllato a distanza, 24 ore su 24, da uno staff del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico con tre operatori radio che si alternano nei turni di guardia per i contatti, un medico e tre tecnici pronti a raggiungerlo in pochi minuti. I volontari del Cnsas Sicilia garantiscono, oltre ai contatti radio, anche il trasferimento da e per la grotta con un sistema di corde e carrucole. Dello staff di Igor D'India fanno parte anche un dietologo-nutrizionista, uno psicologo, un personal traine, tre addetti alla documentazione e un addetto alla gestione del blog sul sito www.igordindia.it/myblog ".


red/pc


fonte: CNSAS Sicilia