fonte Archivio sito

Prociv Veneto, nuovo bando per associazioni antincendio

Il finanziamento da 180mila euro servirà espressamente per l'acquisto di strumentazione adatta alla loro attività di lotta agli incendi

Approvato un nuovo bando dalla giunta veneta, del valore di 180mila euro, destinato all'aumento di dotazioni per i gruppi Aib, ovvero gli antincendio boschivo. “All’interno del nostro sistema di Protezione Civile particolare rilievo assume il ruolo delle associazioni che si occupano di antincendio boschivo, competenza che dal 2000 è in capo alle Regioni. Da allora il Veneto, per dare pronte risposte in materia, ha messo in campo una puntuale organizzazione che nel tempo si è costantemente rafforzata” ha dichiarato l'assessore alla Protezione Civile, Gianpaolo Bottacin. “Con questa iniziativa vogliamo continuare a consolidare il sistema potenziando le organizzazioni di volontariato convenzionate con la Regione e le Sezioni dell’Associazione Nazionale Alpini, dotate di squadre di antincendio boschivo - dettaglia Bottacin -. Per questo abbiamo previsto dei contributi, fino a un massimo dell’80% dell’importo di spesa e con un limite concedibile pari a 10mila euro a progetto, per l’acquisto di strumenti idonei da utilizzare durante l’esercizio delle loro attività”. “I risultati del lavoro, da quando la competenza è regionale, sono sotto gli occhi di tutti - prosegue l’Assessore -: il numero degli incendi è sceso sensibilmente, passando dagli oltre duecento eventi all’anno degli anni Ottanta alle poche decine di questi ultimi anni. Un altro dato da evidenziare è come sia sensibilmente diminuita la superficie bruciata, in quanto un pronto intervento riesce a contenere l’incendio in poche migliaia di metri quadrati, anche di fronte a situazioni potenzialmente molto pericolose”. “Anche i gruppi volontari AIB, come tutto il mondo della nostra Protezione Civile veneta - conclude l’Assessore -, sono un fulgido esempio di professionalità, riconosciuta anche in ambito nazionale, come in occasione del soccorso prestato la scorsa estate in Sicilia. Un esempio di eccellenza che non solo vogliamo consolidare ma sulla quale continueremo anche ad investire”.


Red/cb
(Fonte: Ufficio Stampa Regione Veneto)