Sisma 2009, Curcio: "Bene 91 milioni da Mef per ricostruzione privata"

Il Mef ha trasferito i fondi , 78 milioni ai comuni del cratere e 13 ai comuni fuori dal cratere per 80 interventi

"Continuano le buone notizie sulla ricostruzione dell’Abruzzo. Siamo molto soddisfatti perché in questi giorni ci siamo impegnati tanto insieme agli Uffici speciali per la ricostruzione, per fare in modo che il Ministero dell’economia e delle finanze trasferisse i 91 milioni, 78 per i comuni del cratere e 13 per i comuni fuori dal cratere per un totale di 80 interventi a favore della ricostruzione privata. Una spinta ulteriore a favore dei cittadini per la ricostruzione privata che in Abruzzo è già a buon punto il lavoro continua con la stessa energia in tutti gli aspetti della ricostruzione". Così Fabrizio Curcio, Capo Dipartimento CasaItalia della Presidenza del Consiglio e Responsabile della struttura di missione della stessa Presidenza commenta la notizia del trasferimento dei fondi giunta questa mattina.

L’intervento sulla ricostruzione privata viene solo dopo pochi giorni dall’assegnazione da parte del CIPE di altri 92 milioni per la ricostruzione pubblica e per il progetto Restart con diverse iniziativa e a favore dello sviluppo e del turismo nel territorio colpito dal sisma del 2009.

“L’impegno della struttura di missione - prosegue Curcio - che procede quotidianamente in stretta collaborazione con USRA e USRC guidati da Salvo Provenzano e Raffaello Fico, continuerà soprattutto sulla tematica della ricostruzione degli edifici scolastici su cui stiamo lavorando in sistema con gli enti locali e i Ministeri dell’Istruzione e delle Infrastrutture. Per noi una vera e propria priorità”.

Leggi anche:
In una versione precedente dell'articolo avevamo riportato un'informazione errata nel titolo scrivendo che i fondi arrivavano dal Cipe e non dal Mef

red/mn

(fonte: CasaItalia)