Stazzema (LU): esercitazione
ProCiv con ''cittadinanza
onoraria''

Due eventi importanti per il comune lucchese di Stazzema: il conferimento della cittadinanza onoraria al Capo Dipartimento della Protezione civile Franco Gabrielli e una esercitazione di protezione civile ad opera di 500 volontari ANPAS

Sabato 22, nel pomeriggio,  il consiglio comunale di Stazzema (LU) concederà la cittadinanza onoraria al capo dipartimento della protezione civile  Franco Gabrielli e, in contemporanea, si svolgerà,  nella frazione di Retignano,  una due giorni di esercitazione dei volontari di protezione civile dell'ANPAS Toscana.
Sabato 22 e domenica 23, infatti,  oltre 500 volontari prociv delle Pubbliche Assistenze toscane si troveranno a Retignano per testare nuovi protocolli di intervento per l'allestimento dei campi base in collaborazione con la Regione Toscana. Ci saranno momenti di formazione in tema di gestione dei campi, logistica, preparazione dei pasti per gli sfollati e addestramento degli operatori per macchine del movimento terra.
L'esercitazione simulerà il verificarsi di uno sciame sismico seguito da un'allerta meteo:  i volontari arriveranno, installeranno il campo, si muoveranno nell'area per le verifiche con il nucleo di prima valutazione.

"Il nostro intento - ha spiegato il responsabile della protezione civile di Anpas Toscana, Alessandro Moni - è testare metodi di lavoro per rendere più efficace il lavoro dei volontari in caso di intervento reale in situazione di emergenza".

L'esercitazione di protezione civile e la cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria al Prefetto Gabrielli porteranno a Stazzema anche i sindaci dei comuni emiliani di Mirandola, Novi di Modena, San Possidonio, dove i volontari Anpas hanno prestato la loro opera durante l'emergenza terremoto.

red/pc