Travolto da una valanga,
salvo grazie a bolla d'aria

Il Soccorso Alpino ha salvato un uomo travolto da una valanga nel bolzanese. L'uomo è rimasto sotto la neve per 4 ore, ha potuto continuare a respirare grazie ad una bolla d'aria creatasi attorno a lui.

Un uomo di 39 anni è sopravvissuto per 4 ore ricoperto da una valanga di neve. È accaduto nel bolzanese, a Velturno.

L'uomo era uscito ieri mattina in solitaria per un'escursione presso il Königsanger nella zona del monte Rodella, senza portare appresso alcun sistema di rilevamento della posizione (come l'Arva).

Non si sa come sia avvenuta la slavina, fatto sta che l'uomo ne è stato travolto. Se non fosse stato per il fatto che il 39enne aveva lasciato detto al fratello e alla moglie dove stesse andando a fare escursione, sarebbe stato molto difficile per gli uomini del Soccorso Alpino rintracciarlo, dal momento che l'uomo non aveva nessun dispositivo di rilevamento della posizione con sé, e dal momento che le condizioni climatiche di forte vento avevano cancellato le orme sulla neve.

L'uomo è riuscito a sopravvivere per 4 ore sotto la valanga perché si era creata attorno a lui una bolla d'aria che gli ha concesso di continuare a respirare.

I soccorritori, allertati dalla moglie dell'uomo che non lo ha visto rincasare, si sono divisi in due squadre di ricerca: una prima è stata calata dall'elicottero sulla cima che l'uomo avrebbe dovuto raggiungere, gli altri sono partiti da valle con le motoslitte e hanno raggiunto il rifugio "Meraner". Poco sopra al rifugio i soccorritori hanno udito una voce chiamare aiuto, ed è stato così che hanno potuto rintracciare il disperso.

L'uomo è stato recuperato in fase di ipotermia avanzata, ma senza alcun danno fisico. È stato poi trasportato in elicottero all'ospedale di Bressanone, dove rimarrà per qualche giorno.



Redazione/sm