"Un calcio al sisma". Sindaci, attori e polizia in campo per i terremotati

Una partita di calcio per i Comuni colpiti da sisma del centro Italia. La gara di solidarietà si giocherà a L'Aquila tra il Sap (sindacato di polizia) e sindaci contro la nazionale attori

Tutti i sindaci dei paesi coinvolti dal terremoto dei mesi di agosto ed ottobre in campo per solidarietà nello stadio “Gran Sasso Acconcia” contro Maurizio Mattioli, Toni Santagata, Giorgio Pasotti, Edoardo Siravo e altri attori e artisti.
Tutto questo avverrà nella partita di solidarietà “Un calcio al sisma”, organizzata dal sindacato autonomo di polizia (Sap) a favore dei colleghi colpiti da danni nei terremoti del centro Italia degli ultimi mesi.
Il match è in programma mercoledì 21 dicembre (ore 14.30) all'Aquila, e vedrà opposte la Nazionale attori e una selezione mista del Sap e dei sindaci dei Comuni terremotati. L'evento è stato presentato in un incontro con la stampa al Municipio di palazzo Fibbioni, alla presenza del segretario nazionale del sindacato del Sap, Gianni Tonelli, dal segretario regionale del Sap Lazio Francesco Paolo Russo, dal segretario provinciale dell'Aquila Sabatino Romano, dal segretario provinciale di Ascoli Piceno Massimiliano D'Eramo, dal questore aquilano, Alfonso Terribile, e all'assessore allo Sport Emanuela Iorio.
"Nella nostra squadra giocherà gran parte dei sindaci delle zone colpite, raccoglieremo fondi per le famiglie dei poliziotti che hanno avuto danni, siamo sicuri in un grande successo della manifestazione" ha dichiarato il segretario generale Tonelli.
L'iniziativa ha il patrocinio della Polizia di Stato, della Regione Marche, della Regione Abruzzo e dei Comuni terremotati, tra i quali quelli di L'Aquila, Ascoli Piceno, Amatrice, Arquata del Tronto.

red/gt