fonte foto: Cnsas FVG

Valanga nel tarvisiano: grave un freerider travolto

Una valanga staccatasi ieri mattina sul monte Lussari a Tarvisio, ha travolto uno sciatore. L'uomo, tratto in salvo dai soccorritori, è stato trasportato in ospedale in gravi condizioni

Il Soccorso Alpino di Cave del Predil (UD) e le forze di Polizia addette al Soccorso Piste di Tarvisio, sono intervenuti ieri  mattinata  domenica 4 febbraio, per effettuare un soccorso in valanga nel tarvisiano. Il distacco, avvenuto sotto gli impianti di risalita della Misconca Limerza a quota 1600 metri, ha sepolto parzialmente un freerider, G. K.  del 1973, di Tarvisio in un punto in cui si trovavano altri sette sciatori, testimoni dell'accaduto. L'uomo, dotato di apparecchio ricetrasmittente ARTVA, è stato estratto dal cumulo di neve dai tecnici del Soccorso giunti sul posto, mentre il personale sanitario dell'elicottero della centrale operativa di Udine sbarcato sul posto poco dopo ha iniziato le manovre di stabilizzazione.



Le sue condizioni sono gravi
e si trova all'Ospedale di Udine, dove è stato trasportato in eliambulanza. Il Soccorso Alpino (con tredici tecnici), la Guardia di Finanza con unità cinofila, le forze di polizia e un'altra unità cinofila sbarcata sul posto dall'elicottero della Protezione Civile partito da Tolmezzo, hanno provveduto contestualmente ad accompagnare gli altri sciatori al sicuro sulle piste e a bonificare tutta la valanga fino alle 16.
Il personale addetto ha provveduto ad evacuare la zona. La valanga staccata era di notevoli dimensioni con uno spessore della neve oscillante tra il metro e il metro e venti su un pendio ghiacciato che ha fatto da scorrimento. Le dinamiche dell'accaduto sono al vaglio della Polizia di Stato di Tarvisio.

red/pc
(fonte: CNSAS FVG)